Calcio, Champions League 2016-2017: Juventus falcidiata dagli infortuni a caccia del primo successo a Zagabria

pagina-FB-Juventus.jpg

Seconda giornata di incontri nella fase a gironi di Champions League 2016-2017 e Juventus a caccia del primo successo allo Stadio Maksimir contro la Dinamo Zagabria domani alle ore 20:45. I bianconeri, reduci dal pareggio interno (0-0) contro il Siviglia, non vogliono perdere altri punti ed intendono ottenere il risultato pieno.

Bianconeri che, però, arrivano al secondo appuntamento di Champions non certo nelle migliori condizioni. Nella vittoria del “Barbera” di Palermo, la Juve è tornata in quel di Vinovo con gli infortuni di Kwadwo Asamoah (rottura del menisco mediale del ginocchio destro) e di Daniele Rugani (distrazione del legamento collaterale laterale del ginocchio destro) che terranno lontani dai campi i due giocatori per circa 45 giorni. A loro si debbono aggiungere le assenze di lungo corso di Claudio Marchisio e Medhi Benatia che pongono la compagine juventina in uno stato di emergenza nel reparto difensivo e di centrocampo.

Per questo motivo, contro i croati, Massimiliano Allegri potrebbe optare per la difesa a quattro, passando ad un 4-2-3-1. L’idea infatti sarebbe quella di arretrare nel ruolo di terzini fluidificanti Dani Alves, a destra, ed Alex Sandro, a sinistra, puntando sull’ex di lusso del match Marko Pjaca o Juan Cuadrado da affiancare a Miralem Pjanić e Paulo Dybala sulla linea dei trequartisti in assistenza a Gonzalo Higuain. Un assetto tattico spregiudicato che però esalterebbe le qualità tecniche del roster di Allegri, motivato a conquistare i tre punti. Tuttavia, il mister livornese, per non sconvolgere gli equilibri, avrebbe la solita opzione del 3-5-2  con  Alves ed il citato Alex Sandro esterni di centrocampo, il tris Sami Khedira, Mario Lemina e Pjanic nella zona nevralgica ed Higuain-Dybala in avanti.

Sul fronte della Dinamo, la squadra di casa viene dal pesante 3-0 di Lione e vuol senz’altro riscattare davanti al proprio pubblico la sconfitta subita. Vero è che la compagine sta vivendo un momento molto complicato. Dopo le dimissioni di Zlatko Kranjcar, la guida tecnica del team è stata affidata a Zeliko Sopic e sono più i dubbi che le certezze nel clan slavo. La Juve, pertanto, pare godere dei favori del pronostico ma sarà il campo domani, con la direzione arbitrale di  Manuel De Sousa, a stabilire i reali valori.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Foto da pagina FB Juventus

Lascia un commento

Top