Atletica, Diamond League 2016: Thompson e Schippers si dividono la posta, Merritt doma il giro di pista

Atletica-Elaine-Thompson.jpg

La città svizzera di Zurigo ha ospitato questa sera la prima finale della Diamond League 2016, che ha assegnato i diamanti delle specialità coinvolte. Vediamo di seguito la seconda parte dei risultati del meeting Weltklasse Zürich.

5.000 METRI MASCHILI – Vincendo la gara più lunga del programma in 13’14″82, l’etiope Hagos Gebrhiwet conquista il diamante della specialità. Più staccati i due statunitensi Paul Chelimo (13’16″51) ed Evan Jager (13’16″86), specialista delle siepi che ha dimostrato di potersi adattare anche a questa prova.

200 METRI FEMMINILI – Grande prestazione della campionessa olimpica Elaine Thompson: la giamaicana si è infatti aggiudicata la gara con il nuovo primato della Diamond League (21″85), precedendo di un solo centesimo la sua grande rivale Dafne Schippers (21″86). L’olandese si consola con la vittoria della classifica finale e con il primato stagionale, così come ha ottenuto il proprio season best anche la terza classificata, la statunitense Allyson Felix (22″02).

1.500 METRI FEMMINILI – Vittoria in volata della statunitense Shannon Rowbury, che con un primato stagionale da 3’57″78 riesce a precedere la britannica Laura Muir (3’57″85), protagonista del miglior tempo mondiale dell’anno solo qualche giorno fa a Parigi. Muir conquista comunque il diamante della specialità, mentre in terza posizione nella gara odierna troviamo l’olandese di origine etiope Sifan Hassan (3’58″43).

SALTO TRIPLO MASCHILE – Non sono arrivati i tanto attesi diciotto metri, ma lo statunitense Christian Taylor si è comunque fatto notare realizzando il record del meeting con 17.80 metri ottenuti al quinto tentativo, sinonimo di vittoria e di diamante. Il due volte campione olimpico ha battuto nettamente Troy Doris (17.01), rappresentante di Guyana, mentre sul gradino più basso del podio del meeting elvetico è salito l’altro atleta a stelle e strisce Chris Carter (16.75 m).

400 METRI MASCHILI – Vittoria e classifica finale del giro di pista allo statunitense LaShawn Merritt, che quest’oggi si è imposto in 44″64, battendo il solito rivale Kirani James, rappresentante di Grenada, secondo in 44″70. Oltre i quarantacinque secondi tutti gli altri concorrenti, a partire dal costaricano Nery Brenes, terzo in 45″18. Come in tutti i meeting successivi ai Giochi di Rio 2016, non era presente il campione olimpico e primatista mondiale della distanza, il sudafricano Wayde Van Niekerk.

Prova non valida per la Diamond League

400 METRI OSTACOLI FEMMINILI – Quinto posto per la giovane azzurra Ayomide Folorunso, che ha chiuso la prova con il tempo di 55″69. Davanti a tutte è arrivata la statunitense Shamier Little, che in 53″97 ha preceduto la campionessa europea in carica, la danese Sara Petersen (54″22) e la britannica Eilidh Doyle (54″55).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IAAF

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top