Pentathlon, Olimpiadi Rio 2016: l’australiana Esposito la spunta nella gara delle sorprese. Bene Sotero (8^)

Sotero.jpg

E alla fine arriva…Chloe Esposito! In una delle gare di pentathlon moderno più pazze che si siano viste di recente, a livello internazionale, arriva il sorprendente oro (olimpico!) dell’australiana Esposito, che di italiane ha solo le origini. Purtroppo…

Che una outsider avrebbe potuto centrare il massimo alloro a Cinque Cerchi lo si era inziato ad immaginare fin dalle prime due prove della competizione di Rio (scherma e nuoto), ma tre big assolute già fuori dai giochi per le medaglie prima del combined è stato davvero troppo…

Lena Schoneborn e Laura Asadauskaite, due tra le protagoniste più attese, tradite pesantemente dall’equitazione (zero punti), l’ungherese Foldhazi è partita malissimo con la scherma ed ha proseguito sulla stessa lunghezza d’onda con l’equitazione. Insomma, si sono ritrovate a potersi giocare le medaglie nella “folle corsa” intervallata da quattro sessioni di tiro a segno: la polacca Oktawia Nowacka, la francese Elodie Clouvel (la più quotata del lotto), la canadese McCann, l’australiana Esposito, la cinese Chen, l’irlandese Coyle, la nostra Alice Sotero e la kazaka Potapenko.

And the winner isCampionessa Olimpica si è laureata l’australiana Chloe Esposito con 1372 punti (e lo sapevate già), medaglia d’argento per la francese Elodie Clouvel con 1356 punti, bronzo per la polacca Oktawia Nowacka con 1349 punti. Tutte e tre le pentatlete sul podio hanno vinto la prima medaglia femminile in assoluto per la loro nazione nel pentathlon moderno.

La gara e le italiane. La gara era iniziata ieri con il bonus round di scherma, al termine del quale Sotero era 8^ con 220 punti (20v-15s), Cesarini 15^ con 202 punti (17v –18s). La prova era stata vinta dalla polacca Oktawia Nowacka con 262 punti (27v – 8s). Oggi si è iniziato con la prova di nuoto, chiusa da Sotero in 2:12.63 (303 punti) e da Cesarini in 2:20.85 (278 punti). La prova è stata vinta dalla russa Gulnaz Gubaydullina in 2:07.94 (317 punti), nuovo record olimpico. Dopo due prove, Sotero 3^ con 523 punti, Cesarini 25^ con 480 punti. Al comando della classifica, sempre Nowacka con 552 punti. Bonus round di scherma: Sotero conquista 1 punto, confermandosi in 3^ posizione con 524 punti, Cesarini invece conquista 3 punti e si conferma al 25° posto con 483 punti totali.

L’equitazione vede Sotero chiudere con 279 punti e scivolare al 6° posto con 803 punti totali. Cesarini, invece, chiude con 261 punti e rimane al 25° posto con 744 punti totali. La prova è vinta dalla britannica Kate French con 300 punti e al comando della classifica generale rimane Nowacka con 847 punti.

Nel combined, infine, Sotero chiude in 13:00.47 (520 punti) perdendo due posizioni, Cesarini in 13:04.34 (516 punti) e guadagna una posizione. La prova conclusiva vede l’affermazione “platonicissima” della lituana Laura Asadauskaite in 12:01.01, nuovo record olimpico, ma che non le basterà per buttar giù l’amaro boccone (oro a Londra)…

Alice Sotero, al suo esordio olimpico, ha chiuso con un eccellente 8° posto (1323 punti), secondo miglior risultato in assoluto di un’italiana ai Giochi Olimpici dopo il 4° posto ottenuto da Claudia Corsini ad Atene 2004. Clauda Cesarini, invece, ha chiuso al 24° posto con 1260 punti, migliorando di una posizione il piazzamento ottenuto ai Giochi Olimpici di Londra 2012.

giuseppe.urbano@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FIPM

Lascia un commento

Top