LIVE – Volley femminile, Olimpiadi Rio 2016 in DIRETTA – L’Olanda batte la Cina! Giappone ko, stanotte l’Italia. Brasile e USA, tutto facile

Goncharova-Kosheleva-Russia-volley.jpg

Oggi inizia il torneo di volley femminile alle Olimpiadi di Rio 2016. Il Maracanazinho è pronto per ospitare le sei partite in programma sabato 6 agosto. Lo spettacolo e il divertimento sono assicurati di fronte alla caldissima torcida locale.

L’Italia dovrà aspettare stanotte (ore 03.35 italiane) per vedere le azzurre impegnate contro la Serbia: sfida durissima per le ragazze di Bonitta, pronte però per sorprendere in un girone davvero di ferro dove strappare la qualificazione ai quarti di finale sarà un’impresa.

L’altro big match sarà quello tra la Cina vincitrice della Coppa del Mondo e l’Olanda di coach Guidetti, argento agli ultimi Europei. Sembra invece essere tutto estremamente facile per Brasile, Russia e USA: le Campionesse Olimpica e padrone di casa affronteranno il Camerun, le Campionesse d’Europa sfideranno l’Argentina, le Campionesse del Mondo non avranno problemi contro il Porto Rico. Da seguire con attenzione invece lo scontro diretto tra Giappone e Corea del Sud.

OASport vi proporrà la DIRETTA LIVE di tutte le partite di volley femminile in programma sabato 6 agosto alle Olimpiadi di Rio 2016. Cronaca azione per azione, punto dopo punto, in tempo reale, minuto per minuto, per non perdersi davvero nulla da Rio.

CLICCA F5 o FAI REFRESH SUI TUOI DISPOSITIVI PER AGGIORNARE LA PAGINA

 

CLICCA QUI PER CALENDARIO DELLE PARTITE, PROGRAMMA, ORARI DI SABATO 6 AGOSTO

Olimpiadi Rio 2016 – Volley femminile, Prima giornata. Brasile, USA e Russia: tutto facile? Italia notturna per l’esame Serbia

 

23.30 Alla 01.00 la sfida della Russia all’Argentina poi alle 03.35 toccherà finalmente all’Italia contro la Serbia.

23.25 Nessun problema per gli USA. Le Campionesse del Mondo hanno sconfitto il Porto Rico per 3-0 (25-17; 25-22; 25-17). 12 punti per Murphy, 11 per Hill, 11 per Larson con 3 muri.

22.10 Debuttano gli USA. Le Campionesse del Mondo affrontano il piccolo Porto Rico nel girone che comprende anche l’Italia. Le ragazze di Kiraly conducono al momento per 6-4.

21.11 In un’ora di gioco il Brasile ha sbrigato la pratica Camerun con un netto 3-0 (25-14; 25-21; 25-13) davanti al proprio pubblico del Maracanazinho. 12 punti per Fernandez, 10 per Natalia, riposo per Thaisa, Jaqueline ha giocato solo una parte di terzo set.

20.50 Il Camerun ha impensierito il Brasile nel secondo set, rimanendo in corsa fino al 19-18. Poi il rush finale delle padrone di casa che si impongono per 25-21 e si portano sul 2-0.

20.20 Tutto facile per il Brasile che vince il primo set per 25-14.

20.12 Thaisa e Jaqueline a riposo. Questa la scelta di Zé Roberto per il debutto del suo Brasile, avanti 12-6 nel primo set sul piccolo Camerun.

19.05 Alle 20.00 scenderà in campo il Brasile. Si preannuncia un Maracanazinho tutto esaurito per l’esordio delle Campionesse Olimpiche in carica che dovrebbero sbrigare rapidamente la pratica Camerun.

19.00 Olanda batte Cina 3-2. Vittoria importantissima per le ragazze di Guidetti che può valere il passaggio del turno. Pessima notizia per l’Italia che dovrà davvero fare un’impresa per accedere ai quarti di finale.

18.59 Ha vinto l’Olanda! Muro fuori finale! 15-13 al tie-break, rimontando dal 1-2 nel conto set e 4-7 nel tie-break. Impresa delle vicecampionesse d’Europa!

18.57 Sloetjes! L’Olanda vola sul 14-12. Due match point per le ragazze di Guidetti. Incredibile per come si era messa la partita.

18.57 Punto all’Olanda! 13-12

18.55 Le oranjes rimontano ancora grazie a Belien, Plak e Slotjes. 12-12 ma si decide tutto su un challenge richiesto dalla Cina per invasione.

18.50 L’Olanda ha recuperato un break ma è ancora sotto 7-9.

18.45 A metà tie-break la Cina ha firmato un break potenzialmente decisivo: 7-4 per Ting e compagne, Guidetti chiama time-out ma ora la situazione è critica.

18.36 Cina vs Olanda 2-2.

18.35 Bomba di Plak! 25-22 per l’Olanda si va al tie-break.

18.30 Break dell’Olanda! 21-19 per le ragazze di Guidetti.

18.27 Le due squadre mantengono il cambio palla: 17-16, il set si fa incandescente. Guidetti carica le sue ragazze.

18.18 Punto a punto nella prima parte del quarto set: 10-9. L’Olanda prova a trascinare la sfida al tie-break, migliorando il proprio rendimento difensivo.

18.07 Cina vs Olanda 2-1

18.07 La Cina ha vinto il terzo set per 25-18

18.04 Lo scambio più bello del match, durato circa un minuto e vinto dall’Olanda dopo strenue difese. In una brutta partita le oranjes trovano la luce ma la Cina conduce per 22-16 nel terzo set.

18.02 Si prosegue con il cambiopalla: 19-14 per la Cina che sta amministrando.

17.55 Olanda totalmente assente, non riesce più a fare il suo gioco. In totale confusione e crisi, la Cina sta svolgendo il compitino e conduce agevolmente per 13-9.

17.50 La Cina continua a premere sull’acceleratore: 7-5, ma l’Olanda non molla il colpo e prova a rimanere in partita con Sloetjes.

17.41 Cina vs Olanda 1-1.

17.40 La Cina ha vinto il secondo set per 25-21. Parziale senza storia nonostante un forcing finale delle oranjes, asiatiche più incisive in attacco e capaci di annullare le poche velleità dell’Olanda, davvero troppo fallosa.

17.30 La Cina sta dilagando, l’Olanda ha messo una pietra sopra a questo set: 16-8.

17.25 L’Olanda commette troppi errori, sbaglia anche al servizio e Guidetti è disperato. Tutto troppo facile per la Cina, brava in contrattacco: 12-5.

17.20 Un attacco di Ting, un ace di Ding e un muro permettono alla Cina di ottenere quattro punti di vantaggio: 8-4, Guidetti costretto a chiamare time-out.

17.14 Olanda vs Cina 1-0. Ottima prova delle oranjes che mettono sotto le blasonate asiatiche nel primo set del big match di giornata.

17.14 Sloetjes firma 2 punti consecutivi e l’Olanda vince il set per 25-23!

17.10 Larga la pipe di Zhu! 22-21 per l’Olanda, time out per la Cina.

17.09 Replica ancora una potentissima Buijs che però sbaglia il servizio successivo: 21-20 per la Cina.

17.08 Mani fuori di Tang: 20-19.

17.07 Ora prosegue la lotta punto a punto: 19-19.

17.03 Buon muro della Cina, Zhu picchia forte e impatta: 17-17, Guidetti chiama time-out.

17.00 Sloetjes e compagne stanno giocando una grande partita in attacca, reggendo l’urto in difesa e non spazientendosi di fronte ai recuperi delle avversarie che si sono riprese dopo un momento di difficoltà. L’Olanda conduce 17-16.

16.50 Inizia Cina vs Olanda. Le oranjes di Guidetti partono leggermente sfavorite nel big match della prima giornata. Le asiatiche hanno vinto la Coppa del Mondo 2015, le avversarie di giornata sono vicecampionesse d’Europa.

16.19 Tra mezzora il big match tra Cina e Olanda. Ci sentiamo tra poco.

16.18 Impresa delle asiatiche che hanno sovvertito il pronostico della vigilia nell’attesissimo derby. Questa è una vittoria importante per la Pool A: una vittoria odierna valeva la qualificazione ai quarti di finale e un probabile terzo posto nel girone.

16.17 La Corea ha battuto il Giappone! Il terzo set finisce 25-21 per Kim e compagne. A Yang l’onore di chiudere l’incontro.

16.10 Il Giappone prova a rientrare ma Yang, Kim e Lee non si fanno beffare. Corea sempre avanti di cinque punti: 19-14.

16.05 Ennesimo errore del Giappone! La Corea del Sud si issa sul 16-10 e mette una seria ipoteca sul match. Manabe chiama il discrezionale, situazione disperata.

16.03 Kim sta demolendo il Giappone! Imprendibile: 14-9. Numeri da antologia del volley, completissima: diagonali, lungolinea, pipe, potenza e precisione. Le nipponiche stanno affondando nel sentissimo derby asiatico, partendo da favorite.

16.00 Attacco lungo del Giappone. La Corea del Sud trova un break decisivo: 10-7.

15.59 Ishi gioca sulle mani alte del muro e prova a metterci una pezza: 7-9.

15.57 Avvio di quarto set estremamente equilibrato. Entra Nagaoka ed esce Sakoda, Manabe sta cercando delle alternative per ribaltare l’incontro. La Corea del Sud conduce 6-5 nel quarto set grazie a una strepitosa Kim, a livelli davvero esagerati.

15.48 Corea del Sud vs Giappone 2-1 nel primo match del torneo olimpico di volley femminile.

15.47 Yang sugli scudi! Due ace consecutive, una schiacciata e poi Kim va a chiudere: 25-17!

15.40 Doppio attacco di Lee, ace di Kim Su e la Corea del Sud si trova addirittura sul 18-14! Sta sovvertendo il pronostico della vigilia.

15.34 Chiamato un challenge dal Giappone su un attacco della Corea del Sud che spingendo in attacco ha nuovamente allungato: 12-9.

15.31 Grazie alla caparbietà di Ishii e al genio di Araki il Giappone ricuce e impatta a quota 8.

15.29 Nagaoka attacca lungo, break per la Corea del Sud! 7-5.

15.27 E’ un avvio di terzo set punto a punto: 5-5. Kim sostiene l’intero reparto offensivo della Corea del Sud: è un autentico mostro!

15.18 La Corea del Sud vince il secondo set per 25-15.

15.17 Un fenomeno, gioca da sola! 12 su 15 in attacco nel match, esplosiva Kim. Ancora lei per il 23-13.

15.16 Incredibile Kim, scardina il muro e poi esulta facendo un giro del campo! 22-13 per la Corea del Sud.

15.14 Il Giappone ha ormai mollato il colpo, attacco centrale di Kim che pesca il 19-11.

15.10 Nagoka, Ishii e Kimura sbagliano. Kim si sta divertendo un mondo, supportata bene anche dalle compagne. Allungo micidiale della Corea del Sud che sul 16-9 vede la possibilità di pareggiare il conto set.

15.07 Kim Heejin violentissima, 13-9 per la Corea. Manabe chiama time-out.

15.06 Pipe micidiale di Kim! Che attacco dalla seconda linea: Corea del Sud avanti 11-8, il Giappone sta soffrendo l’attacco della stella.

15.04 Ishii è una spina nel fianco per la Corea del Sud. Kim e compagne però approfittano di un disattento muro delle ragazze di Manabe: 7-9.

15.03 Il pallonetto si rivela un’arma letale. La Corea del Sud non riesce a leggerlo, difesa schierata malissimo: 6-7

15.02 E’ comunque la Corea del Sud a tenere per il momento il pallino del gioco, anche se commette un errore al servizio: 5-6.

15.01 Strepitosa Ishii palla alta da dietro, si fionda e attacca sulle mani fuori del muro: 4-4.

15.01 Il Giappone commette invasione a rete: 3-4.

15.01 Agevole pallonetto di Nagaoka che ha ingannato le avversarie facendole avanzare a rete: 3-3

15.00 Ishii con un bel lungolinea che impatta a quota 2. Il Giappone replica al buon inizio della Corea del Sud.

14.57 Tra poco l’inizio del secondo set. Si è comunque vista la differenza tecnica tra le due squadre: il Giappone solido e compatto, capace di pungere in attacco approfittando di grandi difese; la Corea del Sud invece si è appoggiata alla solitaria Kim non riuscendo a incidere.

14.54 Giappone vs Corea del Sud 1-0 (25-19) nel match inaugurale del torneo olimpico di volley femminile.

14.53 Yang sbaglia il servizio e consegna il set point al Giappone, concretizzato poi da un attacco di Shiamamura: 25-19

14.51 Nagaoka continua a puntare le mani alte del muro, è il suo gioco in questo primo set: 22-14. Poi Kimura attacca in rete: 22-15.

14.50 Tanti cambi tra le fila coreane, il coach asiatico prova a rivoluzionare il sestetto per cambiare il verso di un set già deciso: 21-14.

14.49 Doppio ace di Shimamura! Il Giappone schizza sul 20-13 e vede la conquista del primo set.

14.48 Il challenge conferma la decisione dell’arbitro: 18-13 per il Giappone, al servizio dopo il secondo discrezionale chiesto dalle sudcoreane.

14.47. Errore in diagonale per la Corea del Sud ma viene chiamato il challenge: 18-13.

14.46 Entra Zayasu al posto di Ishii. Poi Kimura a tutto braccio in faccia a Kim per un preziosissimo 17-13.

14.44 Grande schiacciate di Nagaoka, ace di Araki e bordata di Shimamura. Di fronte a questo gioco non possono sbagliare i velleitari tentativi di Kim, che commette anche un paio di errori: 16-12 per il Giappone.

14.42 Kim a tutto braccio, in attacco sta giocando solo lei. Il Giappone commette un paio di errori e si fa rimontare: 12-10.

14.40 Ace di Miyashita! Il Giappone è in allungo: 10-5. La Corea del Sud chiama il suo discrezionale.

14.38 Murone di Araki! Nell’azione successiva il libero nipponico si prodiga in un salvataggio miracoloso e arriva un punto in palleggio spinto: 8-5, ricordiamo che non c’è time-out tecnico.

14.36 Grandi difese delle coreane, poi Ishii si appoggia al muro avversario e porta il Giappone in break: 4-2.

14.36 Kim tiene a galla le compagne con un gran lungolinea: 2-3.

14.34 Ottimo avvio del Giappone con Kimura e Nagaoki, entrambe capaci di sfruttare il tocco fuori del muro. Poi Kimura sbaglia il servizio: 2-1.

14.33 Il Giappone sconfisse la Corea del Sud nella finalina per il terzo posto delle Olimpiadi 2012. La Corea eliminò l’Italia ai quarti di finale e si aggrappa ancora alla stella Kim.

14.30 Nagoka, Miyashita, Kimura, Shimamura, Araki, Ishii e il libero Sato. Questo il sestetto scelto da coach Manabe.

14.20 In un Maracanazinho semi deserto le due formazioni si stanno riscaldando. Tra dieci minuti il primo servizio.

14.16 Si inizia con il derby asiatico tra Corea del Sud e Giappone. Sol Levante favorito, si gioca per la Pool A che comprende anche Brasile e Russia impiegate rispettivamente con Camerun e Argentina nel corso della giornata.

14.15 Buongiorno cari amici del volley. Inizia il torneo femminile alle Olimpiadi! Alle 14.30 la prima partita al Maracanazinho.

Lascia un commento

Top