VIDEO – Ginnastica, Olimpiadi Rio 2016 – Tutte le medaglie dell’Italia: Chechi, Cassina, Menichelli, Morandi e le emozioni azzurre

chechi_600822403.jpg

Yury Chechi, Olimpiadi di Atene


L’Italia della ginnastica artistica, nella sua lunghissima storia, ha conquistato 28 medaglie alle Olimpiadi: 14 ori, 5 argenti, 9 bronzi. Ben 27 portano la firma di uomini, solo 1 proviene dal settore femminile ed è vecchia di 88 anni (la squadra di Carla Marangoni salì sul secondo gradino del podio a cinque cerchi nell’edizione di Amsterdam 1928).

Il maggior numero di medaglie (18) è stato ottenuto prima della seconda guerra mondiale. Negli ultimi 52 anni gli azzurri sono saliti sul podio solo in quattro occasioni. Riviviamo tutte le emozioni a cinque cerchi con i VIDEO degli esercizi che hanno permesso all’Italia di festeggiare sotto la fiaccola olimpica.

 

JURY CHECHI – Campione Olimpico agli anelli ad Atlanta 1996. Finalmente il Signore degli Anelli trova la pace. Dopo aver dovuto rinunciare a Barcellona 1992 a causa di un infortunio dell’ultimo minuto, il toscano si presenta all’appuntamento della gloria forte dei quattro titoli mondiali consecutivi. Un poker d’oro che si completa con l’apoteosi a cinque cerchi, più meritata che mai: 9.887 e tutti a casa. L’Italia della ginnastica torna a sentire l’Inno di Mameli ai Giochi Olimpici dopo 32 anni di digiuno dall’assolo del grande Franco Menichelli a Tokyo 1964.

 

 

IGOR CASSINA – Campione Olimpico alla sbarra ad Atene 2004. Un “punto esclamativo venuto dallo spazio” capace di vincere nel momento più importante, quello che conta, quello che ti consacra all’immortalità. Un esercizio strepitoso, impreziosito dal difficilissimo movimento che porta il suo, consacrerà il brianzolo alla leggenda sportiva. L’inno di Mameli suona per lui nella Patria dei Giochi Olimpici e l’Italia torna a conquistare una medaglia nella ginnastica dopo 8 anni dall’oro di Chechi.

 

 

JURY CHECHI – Medaglia di bronzo agli anelli ad Atene 2004. Il Campione Olimpico di Atlanta 1996 ritorna in gara e vuole piazzare l’ennesima stoccata di una carriera memorabile. Dopo 5 ori mondiali consecutivi e un titolo a cinque cerchi c’è ancora spazio per il Signore degli Anelli che si consacra di bronzo in una serata passata alla storia dell’artistica per i tanto discussi punteggi assegnati dai giudici. Trionferà il greco Tampakos, davanti al suo pubblico, grazie a un esercizio tutt’altro che memorabile. Era il bulgaro Yovchev a meritare il titolo, come lo stesso Chechi avrebbe poi indicato a fine gara rivolgendosi al pubblico…

 

 

MATTEO MORANDI – Medaglia di bronzo agli anelli a Londra 2012. Il Dog è salito sul podio a cinque cerchi completando una carriera di elevatissimo spessore e chiudendo il cerchio dopo la finale disputata ad Atene 2004 al fianco della leggenda Chechi. Il brianzolo ha conquistato l’ultima medaglia per l’Italia grazie a un ottimo esercizio, sporcato solo con quel saltello in fase di atterraggio.

CLICCA QUI per il VIDEO dell’esercizio di Matteo Morandi

 

Negli ultimi 52 anni l’Italia della ginnastica ha vinto solo quattro medaglie alle Olimpiadi, proprio quelle che abbiamo presentato poco fa. Prima dell’avvento di Chechi, Cassina e Morandi bisogna ritornare all’ormai lontano 1964: il Re del Giappone battezza le pedane di Tokyo e scaldi i cuori azzurri. Franco Menichelli è stupendo Campione Olimpico al corpo libero, oltre a mettersi al collo l’argento agli anelli e il bronzo alle parallele pari.

 

 

Nelle Olimpiadi casalinghe di Roma 1960 lo stesso Menichelli conquistò il bronzo al corpo libero, trascinando la Squadra al terzo gradino del podio, risultato che non saremmo mai più riusciti a ripetere nel team event (a Rio non ci siamo nemmeno qualificati…). Nell’edizione capitolina festeggiammo anche l’argento alle parallele pari conquistato da Giovanni Carminucci.

Per trovare le altre medaglie dobbiamo risalire all’anteguerra, dove anche il reperimento di video e immagini è estremamente arduo: a Los Angeles 1932, quando l’Italia concluse addirittura al secondo posto nel medagliere assoluto, arrivarono ben sette medaglie dalla ginnastica artistica con il tris d’oro firmato da Sua Maestà Romeo Neri (concorso generale, parallele, volteggio) e il trionfo della squadra.

Ricordiamo anche la doppietta d’oro della Nazionale ad Anversa 1920 e a Parigi 1924 quando l’Inno di Mameli suonò anche per Giorgio Zampori, Campione alle parallele. Fino a risalire alla leggenda delle leggende: Alberto Braglia, primo portabandiera dell’Italia alle Olimpiadi, che si impose nel concorso generale individuale a Londra 1908 e a Stoccolma 1912.

Di seguito la tabella con tutte le medaglie conquistate dall’Italia della ginnastica artistica alle Olimpiadi:

 

GINNASTA MEDAGLIA DISCIPLINA OLIMPIADI
Alberto Braglia ORO Concorso Generale Individuale Londra 1908
Alberto Braglia ORO Concorso Generale Individuale Stoccolma 1912
Italia maschile ORO Concorso a Squadre Stoccolma 1912
Adolfo Tunesi BRONZO Concorso Generale Individuale Stoccolma 1912
Giorgio Zampori ORO Concorso Generale Individuale Anversa 1920
Italia maschile ORO Concorso a Squadre Anversa 1920
Francesco Martino ORO Anelli Parigi 1924
Italia maschile ORO Concorso a Squadre Parigi 1924
Giorgio Zampori BRONZO Parallele pari Parigi 1924
Romeo Neri ARGENTO Sbarra Amsterdam 1928
Italia femminile ARGENTO Concorso a Squadre Amsterdam 1928
Romeo Neri ORO Concorso Generale Individuale Los Angeles 1932
Romeo Neri ORO Parallele pari Los Angeles 1932
Romeo Neri ORO Volteggio Los Angeles 1932
Italia maschile ORO Concorso a Squadre Los Angeles 1932
Omero Bonoli ARGENTO Cavallo con maniglie Los Angeles 1932
Mario Lertora BRONZO Corpo libero Los Angeles 1932
Giovanni Lattuada BRONZO Anelli Los Angeles 1932
Giovanni Carminucci ARGENTO Parallele pari Roma 1960
Franco Menichelli BRONZO Corpo libero Roma 1960
Italia maschile BRONZO Concorso a Squadre Roma 1960
Franco Menichelli ORO Corpo libero Tokyo 1964
Franco Menichelli ARGENTO Anelli Tokyo 1964
Franco Menichelli BRONZO Parallele pari Tokyo 1964
Jury Chechi ORO Anelli Atlanta 1996
Igor Cassina ORO Sbarra Atene 2004
Jury Chechi BRONZO Anelli Atene 2004
Matteo Morandi BRONZO Anelli Londra 2012

 

stefano.villa@oasport.it

Lascia un commento

Top