Basket, Preolimpico Torino 2016: tra l’Italia e la finale c’è il Messico

basket-daniel-hackett-italia-croazia-credit-ciamillo-archivio-fip.jpg

Penultima tappa nella corsa verso la qualificazione a Rio 2016 per l’Italia del basket, che questa sera scende nuovamente in campo per la semifinale del Preolimpico di Torino. L’avversario sarà il Messico in un match che sulla carta vede non dovrebbe destare molti problemi agli azzurri, che sono nettamente favoriti.

Un’Italia che è reduce dalle due vittorie con Tunisia e Croazia e probabilmente quella di stasera è una sfida molto simile a quella giocata contro gli africani all’esordio. Il Messico ha battuto l’Iran in volata, mentre contro la Grecia ha giocato bene per venti minuti (era avanti all’intervallo) per poi crollare nel terzo quarto sotto i colpi di Antetokounmpo e compagni.

Servirà concentrazione fin dai primi minuti, per evitare di trovarsi a giocare punto a punto il match nel terzo e quarto quarto. L’obiettivo è quello di chiudere la pratica Messico nel più breve tempo possibile, in modo da far tirare il fiato e recuperare energie a chi ha giocato di più in questa settimana in vista della battaglia della finale. Dovrebbero rivedersi in campo giocatori come Marco Cusin, Riccardo Cervi, Stefano Tonut e Peppe Poeta, poco o mai utilizzati con la Croazia. Soprattutto quest’ultimo potrebbe dare il cambio in cabina di regia a Daniel Hackett, che contro Bogdanovic e compagni è stato in campo per 35 minuti.

Il Messico si è presentato a Torino senza Gustavo Ayon e, dunque vista l’assenza del giocatore del Real Madrid, è stato Francisco Cruz a prendersi la squadra sulle spalle e a trascinarla soprattutto nella vittoria contro l’Iran. Per la guardia sono oltre 18 punti di media (18.5) in quel di Torino, ma gli azzurri dovranno tenere d’occhio anche Jorge Gutierrez (12.5) ed Hector Hernandez, che viaggia a quasi dieci punti ed otto rimbalzi di media.

Ettore Messina ha presentato così la sfida e l’avversario di questa sera: “Il Messico ha giocatori abili dal perimetro come Cruz e Toscano e un playmaker che ha buona capacità di controllare il ritmo. E’ inoltre una squadra solida a rimbalzo. Noi dovremo giocare con calma e attenzione. Sarà importante togliere punti di riferimento agli avversari e fare le cose che abbiamo preparato senza inseguire sogni di prestazioni fuori dalle righe. Usare la testa, difendere, prendere rimbalzi, perdere pochi palloni e selezionare i tiri migliori: sono questi gli ingredienti per vincere. In partite secche quello che conta è mostrare concretezza e solidità, non lo spettacolo.”

Non ci sono precedenti tra le due nazionali, che si affrontano per la prima volta proprio a Torino. La sfida è in programma questa sera alle ore 21.00 e sarà trasmessa in esclusiva da Sky Sport 1 HD con il commento di Flavio Tranquillo e Davide Pessina e lo studio pre e post partita di Alessandro Mamoli e Matteo Soragna.

OA Sport come sempre vi offrirà la diretta scritta della partita e al termine pagelle e approfondimenti su un match nel quale si spera possa arrivare la terza vittoria consecutiva da parte degli azzurri

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca Qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

andrea.ziglio@oasport.it

Credit: Ciamillo/Archivio FIP

Lascia un commento

Top