Basket, Preolimpico Torino 2016: Italia-Croazia, sfida cruciale in vista della semifinale

Gallinari_Aradori_basket_italia_FIP.jpg

Dopo la vittoria all’esordio con la Tunisia, l’Italia torna subito in campo per la seconda giornata del Preolimpico di Torino. L’avversaria di questa sera sarà la Croazia ed è un match importante per gli azzurri, perchè con una vittoria avrebbero la certezza matematica del primo posto nel girone e dunque di una semifinale molto più semplice probabilmente contro Iran o Messico, evitando quasi certamente la Grecia.

La squadra di Messina ieri sera ha rotto il ghiaccio e forse ha scacciato via un po’ della pressione e della tensione che aleggiava sul gruppo azzurro da settimane. I primi due quarti non sono stati per niente brillanti con la Tunisia che è riuscita a restare in partita e a chiudere sotto solo di cinque punti all’intervallo. Nel terzo quarto, però, l’Italia ha cambiato faccia e ha chiuso un parziale di 22-2 che le ha permesso di controllare negli ultimi dieci minuti una comoda vittoria.

Questa sera con la Croazia, però, servirà un altro atteggiamento e una concentrazione fin dai primi minuti, perchè gli azzurri si troveranno davanti tutto un altro avversario rispetto alla Tunisia. I croati sono reduci da un Europeo davvero molto deludente, chiuso addirittura al nono posto dopo la clamorosa sconfitta negli ottavi con la Repubblica Ceca per 80-59. Formazione dal grandissimo talento quella allenata da Aza Petrovic, ma nello stesso tempo anche una squadra molto altalenante sul piano caratteriale, visto che alterna anche all’interno della stessa partita momenti di grande pallacanestro a passaggi a vuoto impressionanti.

Come detto il talento c’è in abbondanza. Dai due NBA Bojan Bogdanovic e Mario Hezonja al prossimo giocatore dei Philadelphia 76ers Dario Saric, dalle conoscenze del nostro campionato Krunoslav Simon e Rok Stipcevic alla stellina 19enne del Cedevita Zagabria Marko Arapovic. Tutti nomi di grande spessore e che fanno della Croazia una formazione molto forte, che ama correre in transizione e dunque gli azzurri dovranno lavorare molto bene in difesa.
La storia non è comunque dalla parte dell’Italia, che non ha mai battuto la Croazia. Tre partite finora disputate e tre sconfitte. La prima nei Giochi del Mediterraneo del 2009 con i croati che si impongono 108-104; la seconda in amichevole nel 2012 per 72-70 e la terza ad Eurobasket 2013 finita 76-68.

Prima palla a due alle ore 21.00 con diretta della partita su Sky Sport 1 HD con il commento di Flavio Tranquillo e Davide Pessina. Ci sarà poi lo studio pre e post partita con Alessandro Mamoli e Matteo Soragna.
OA Sport offrirà anche questa la diretta scritta del match degli azzurri e alla fine anche cronaca, pagelle e approfondimenti su una sfida che può davvero indirizzare la corsa dell’italbasket verso Rio 2016.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca Qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

andrea.ziglio@oasport.it

Foto di pagina FB della FIP

Lascia un commento

Top