Volley, World League 2016 – Stasera l’Italia a Roma: la prova Australia per un’altra vittoria

Cester-Lanza-Italia-volley-World-League.jpg

Il PalaLottomatica di Roma apre le porte per ospitare la seconda tappa della World League 2016 di volley maschile, appuntamento importante sulla strada che porta alla Final Six di Cracovia ma soprattutto alle Olimpiadi 2016.

L’Italia è attesissima ai nastri di partenza per un trittico determinante in ottica della qualificazione all’atto conclusivo del prestigioso torneo itinerante ma soprattutto un test decisivo in vista di Rio. Il lungo weekend capitolino potrebbe disegnare le gerarchie e delineare quali saranno i 12 azzurri che andranno a caccia di una medaglia al Maracanazinho.

I ragazzi di Blengini tornano in Patria dopo la trasferta di Sydney che ha portato due vittorie (su Australia e Belgio) e la brutta sconfitta contro la Francia. Questa sera (ore 20.00, diretta tv su RaiSport e diretta scritta su OASport) si ripartirà proprio contro i Volleyroos, desiderosi di riscatto dopo aver accumulato un triplo 3-0 di fronte al proprio pubblico.

 

L’Italia chiede il passo agli uomini di coach Santilli e parte con tutti i favori del pronostico per sbrigare la pratica, incamerando quei tre punti che servono come il pane per il prosieguo del cammino. Ci sarà tutto il sostegno del pubblico che si preannuncia rumoroso e caldo come già successo nella Città Eterna negli ultimi anni.

Settimana scorsa gli azzurri si sono sbarazzati degli aussies con un netto 3-0 e questa sera vorranno ottenere lo stesso risultato. Blengini dovrà fare a meno di Osmany Juantorena e Giulio Sabbi per problemi fisici, anche Enrico Cester ha riscontrato una distorsione nell’ultimo allenamento.

Ivan Zaytsev ritorna nella sua città e lo farà da schiacciatore, proseguendo l’esperimento che sta dando i primi frutti. Verrà affiancato da Filippo Lanza, come successo a Sydney, per dare solidità alla fase di ricezione considerando anche l’infortunio della Pantera. Luca Vettori sarà l’opposto, in diagonale con Simone Giannelli. Al centro da valutare le condizioni di capitan Emanuele Birarelli, altrimenti Simone Buti e Matteo Piano partono in pole position. Attenzione al gioco offensivo e al buon servizio dei nostri avversari.

 

 

Lascia un commento

Top