Storia delle Olimpiadi: Ercole Baldini. L’oro a Melbourne ’56 del “Treno di Forlì”

Ercole-Baldini.jpg

Ai Giochi Olimpici, l’Italia ha vinto per sei volte la cosiddetta “corsa individuale su strada” di ciclismo (dal 1912 al 1932, solo a cronometro, ndr), tre gli argenti, zero bronzi. Nessuno meglio di noi, nella graduatoria all time… L’azzurro che ha inaugurato questa grande tradizione a Cinque Cerchi è stato Attilio Pavesi nel ’32, l’ultimo ad averla onorata, Paolo Bettini, ad Atene. In mezzo a loro due, i trionfi del compianto Fabio Casartelli (’92), di Pierfranco Vianelli (’68), Mario Zanin (’64) ed Ercole Baldini, a Melbourne ’56.

Il romagnolo di Forlì sbarcò nel lontano Nuovissimo Continente fresco del titoli di Campione del Mondo Dilettanti nell’inseguimento individuale e di quello di primatista dell’ora, strappando il record a (nientepopodimenoche) Jacques Anquetil. L'”Ercole malinconico”, come lo definì il fotoreporter-scrittore Orio Vergani, partì all’ultimo giro, senza scatti, affidandosi solo alla sua poderosa progressione. Non alzò più la testa dal manubrio: arrivò così in cima alle vette di Olimpia…

L’azzurro “sentiva” che gli altri, dietro, non riuscivano a tenere il suo passo impressionante: al traguardo, il secondo (il francese Arnaud Geyre) e il terzo (il britannico Alan Jackson) accusarono due minuti di distacco. Professionista dal 1957 al 1964, nel triennio 1956-1958 si aggiudicò, oltre all’alloro olimpico e al titolo iridato dell’inseguimento individuale su pista, un Giro d’Italia e un Mondiale su strada. Dotato di caratteristiche di passista-scalatore, era soprannominato “Il Treno di Forlì”, grazie all’omonimo brano musicale dedicatogli dal maestro Secondo Casadei.

Elogiato per l’eleganza in bicicletta, venne troppo presto etichettato come “nuovo Coppi”, altrettanto presto, purtroppo, la sua carriera entrò in fase discendente. Negli anni successivi al 1958, infatti, Baldini non riuscì a ripetere i risultati delle stagioni precedenti. Ma l’impresa di Melbourne ha dato l’immortalità a quel ciclista sempre un po’ ingrugnito, perché non si diventa mai “ex” Campioni olimpici…

 

Storia delle Olimpiadi, prima puntata: Dorando Pietri
Storia delle Olimpiadi, seconda puntata: Ondina Valla
Storia delle Olimpiadi, terza puntata: Gian Giorgio Trissino
Storia delle Olimpiadi, quarta puntata: Pietro Mennea
Storia delle Olimpiadi, quinta puntata: Abebe Bikila
Storia delle Olimpiadi, sesta puntata: il massacro di Monaco 1972
Storia delle Olimpiadi, settima puntata: Jesse Owens
Storia delle Olimpiadi, ottava puntata: Mauro Checcoli
Storia delle Olimpiadi, nona puntata: Antonella Bellutti
Storia delle Olimpiadi, decima puntata: Paola Pezzo
Storia delle Olimpiadi, undicesima puntata: Nino Benvenuti
Storia delle Olimpiadi, dodicesima puntata: Vincenzo Maenza
Storia delle Olimpiadi, tredicesima puntata: l’oro maledetto dell’Italvolley
Storia delle Olimpiadi, quattordicesima puntata: i fratelli Abbagnale
Storia delle Olimpiadi, quindicesima puntata: Clemente Russo
Storia delle Olimpiadi, sedicesima puntata: Sara Simeoni
Storia delle Olimpiadi, diciassettesima puntata: Pino Maddaloni
Storia delle Olimpiadi, diciottesima puntata: Klaus Dibiasi
Storia delle Olimpiadi, diciannovesima puntata: Alberto Cova
Storia delle Olimpiadi, ventesima puntata: Edoardo Mangiarotti
Storia delle Olimpiadi, ventunesima puntata: Daniele Masala
Storia delle Olimpiadi, ventiduesima puntata: Novella Calligaris
Storia delle Olimpiadi, ventitreesima puntata: il Settebello 1992
Storia delle Olimpiadi, ventiquattresima puntata: Giorgio Cagnotto
Storia delle Olimpiadi, venticinquesima puntata: il Setterosa 2004
Storia delle Olimpiadi, ventiseiesima puntata: Nedo Nadi
Storia delle Olimpiadi, ventisettesima puntata: Gelindo Bordin
Storia delle Olimpiadi, ventottesima puntata: Giovanna Trillini
Storia delle Olimpiadi, ventinovesima puntata: la straordinaria pesistica italiana 1924
Storia delle Olimpiadi, trentesima puntata: Roberto Di Donna
Storia delle Olimpiadi, trentunesima puntata: l’Italia dell’hockey pista 1992
Storia delle Olimpiadi, trentaduesima puntata: il “due con” azzurro 1968
Storia delle Olimpiadi, trentatreesima puntata: l’oro della nazionale italiana di calcio 1936
Storia delle Olimpiadi, trentaquattresima puntata: Galliano Rossini
Storia delle Olimpiadi, trentacinquesima puntata: Patrizio Oliva
Storia delle Olimpiadi, trentaseiesima puntata: Giovanni Lombardi
Storia delle Olimpiadi, trentasettesima puntata: Uberto De Morpurgo
Storia delle Olimpiadi, trentottesima puntata: Giulio Gaudini
Storia delle Olimpiadi, trentanovesima puntata: il ciclismo italiano a Tokyo ’64
Storia delle Olimpiadi, quarantesima puntata: Norberto Oberburger
Storia delle Olimpiadi, quarantunesima puntata: Antonio Rossi
Storia delle Olimpiadi, quarantaduesima puntata: la fiamma olimpica
Storia delle Olimpiadi, quarantatreesima puntata: Ulderico Sergo
Storia delle Olimpiadi, quarantaquattresima puntata: Ugo Frigerio
Storia delle Olimpiadi, quarantacinquesima puntata: l’eccezionale ciclismo su pista azzurro ad Atlanta ’96
Storia delle Olimpiadi, quarantaseiesima puntata: i “Tre Moschettieri di Amsterdam”
Storia delle Olimpiadi, quarantasettesima puntata: Enrico Porro
Storia delle Olimpiadi, quarantottesima puntata: Pierpaolo Ferrazzi
Storia delle Olimpiadi, quarantanovesima puntata: il “quattro di coppia” azzurro a Sydney
Storia delle Olimpiadi, cinquantesima puntata: Rode – Straulino
Storia delle Olimpiadi, cinquantunesima puntata: Abdon Pamich
Storia delle Olimpiadi, cinquantaduesima puntata: Alberto Braglia
Storia delle Olimpiadi, cinquantatreesima puntata: Riccardi, Ragno, Cornaggia-Medici
Storia delle Olimpiadi, cinquantaquattresima puntata: Helene Mayer
Storia delle Olimpiadi, cinquantacinquesima puntata: il “quattro con” azzurro 1928
Storia delle Olimpiadi, cinquantaseiesima puntata: Carl Lewis
Storia delle Olimpiadi, cinquantasettesima puntata: Gabriella Dorio
Storia delle Olimpiadi, cinquantottesima puntata: Ennio Falco
Storia delle Olimpiadi, cinquantanovesima puntata: Abebe Bikila
Storia delle Olimpiadi, sessantesima puntata: l’oro del Settebello 1948
Storia delle Olimpiadi, sessantunesima puntata: Giuseppe Martinelli
Storia delle Olimpiadi, sessantaduesima puntata: Irene Camber

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giuseppe.urbano@oasport.it

Lascia un commento

Top