Scherma, Europei Torun 2016: fiorettisti in cerca del successo, ripensando alla tripletta di Montreux

Andrea-Cassarà-2-scherma-foto-da-augusto-bizzi-federscherma.jpg

Si avvicina l’inizio dei Campionati Europei, che saranno in programma lunedì 20 a sabato 25 giugno in Polonia a Torun. Nell’ edizione dello scorso anno a Montreux grande protagonista per l’Italia è stato il fioretto maschile con una splendida tripletta sul podio: oro per Andrea Cassarà, argento per Daniele Garozzo e bronzo per Edoardo Luperi.

La stagione attuale non ha portato grandi risultati per la squadra azzurra. Una vittoria che in campo maschile nel fioretto, contando solo i risultati in Coppa del Mondo, manca addirittura dal febbraio dello scorso anno, quando a Bonn si impose Andrea Cassarà. Il fiorettista lombardo qualche settimana dopo, come detto, vinse l’oro agli Europei di Montreux, bissato da quello di Alessio Foconi ai Giochi Europei di Baku. Sono quelli gli ultimi successi azzurri, anche perchè in questa stagione i nostri fiorettisti hanno colto solo terzi posti (Lorenzo Nista a Torino, Daniele Garozzo a Bonn, Andrea Baldini a San Pietroburgo ed Alessio Foconi a Shanghai).

Gli azzurri, però, hanno sempre preferito il grande appuntamento alle prove di Coppa del Mondo e questo fa ben sperare a Torun, soprattutto in chiave prova a squadre. I convocati per la rassegna continentale sono Andrea Cassarà, Daniele Garozzo, Andrea Baldini e Giorgio Avola e saranno anche i componenti del quartetto che nel mese di agosto a Rio de Janeiro difenderà il titolo olimpico. L’Europeo polacco è un test fondamentale per gli azzurri, che in stagione hanno faticato e che dunque sperano di tornare sul gradino più alto del podio proprio nella rassegna continentale.

Il ranking mondiale del fioretto maschile è attualmente dominato da atleti non europei e proprio per questo è difficile fare un pronostico per la gara individuale di Torun. Sono davvero tantissimi i possibili favoriti per una vittoria finale. Trascurando i fiorettisti azzurri (che comunque sono in ottima posizione con Garozzo settimo e Cassarà dodicesimo) i primi europei nella classifica mondiale sono i britannici James Andrew Davis e Richard Kruse, che sono due dei principali candidati a salire sul gradino più alto del podio.

Un oro al quale puntano ovviamente anche i russi Dmitry Rigin, Artur Akhmatkhuzn e Alexey Cheremisinov, ma senza dimenticare altri possibili protagonisti come i francesi (che difendono anche l’oro a squadre di Montreux) guidati da Jeremy Cadot e o la Germania di Peter Joppich. Chi è capace di un possibile exploit è il ceco Alexander Choupenitch, che se in forma può davvero mettere in fila dietro di lui tutti gli avversari e mettersi al collo la medaglia d’oro.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

andrea.ziglio@oasport.it

 Foto da: Augusto Bizzi/Federscherma

Lascia un commento

Top