Judo, Rio 2016: l’Australia cerca il podio sedici anni dopo

Judo-Katharina-Haecker.jpg

Saranno sette i judoka australiani presenti ai Giochi Olimpici di Rio 2016. Gli Aussies del judo migliorano dunque le sei qualificazioni di Londra 2012, quando Mark Anthony fu il migliore con un settimo posto nella categoria 90 kg. Da notare che nessuno dei qualificati di quattro anni fa è ancora presente.

Per quanto riguarda il discorso delle medaglie, l’Australia manca dal podio olimpico da vent’anni: l’ultimo arrivò infatti a Sydney 2000, con il bronzo dell’atleta di origine ungherese Mária Pékli, mentre l’unico oro arrivò a Seoul 1988 per mano di Suzanne Williams. Le principali speranze australiane per Rio 2016 sono affidate a Katharina Haecker (63 kg), mentre è da sottolineare la presenza dei fratelli Joshua Katz (60 kg) e Nathan Katz (66 kg), prima coppia di fratelli che rappresenterà l’Australia nel judo alle Olimpiadi.

Sottolineiamo anche che di recente si sono svolti i Campionati nazionali australiani a Wollongong, anche se l’unico dei qualificati olimpici a vincere è stato Jake Bensted (73 kg), mentre Eoin Coughlan (81 kg) ha ottenuto l’argento e Nathan Katz (66 kg) il bronzo (clicca qui per tutti i risultati).

UOMINI: Joshua Katz (60 kg), Nathan Katz (66 kg), Jake Bensted (73 kg), Eoin Coughlan (81 kg)

DONNE: Chloe Rayner (48 kg), Katharina Haecker (63 kg), Miranda Giambelli (78 kg)

LE ALTRE SQUADRE PER RIO 2016:
Belgio Belgio Brasile Brasile Cuba Cuba Francia Francia  Georgia Germania Germania Giappone Giappone
Regno Unito Gran Bretagna Italia Italia Mongolia Mongolia Paesi Bassi Olanda Portogallo Portogallo Turchia Turchia Ungheria Ungheria  

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

2 thoughts on “Judo, Rio 2016: l’Australia cerca il podio sedici anni dopo”

  1. Andry84 scrive:

    Non ho controllato ma mi pare di ricordare che Cinzia Cavazzutti fu scippata del bronzo a Sydney 2000 proprio dalla stessa Maria Pekli

    1. Giulio Chinappi scrive:

      In effetti la medaglia era del 2000 e non del 1996: grazie mille per l’indicazione.

Lascia un commento

Top