Boxe, doping: Kılıççı ed Arjaoui positivi, a rischio le Olimpiadi

Boxe-Adem-Kılıçcı.jpg

Due casi doping hanno colpito in questi giorni altrettanti pugili che hanno ottenuto il pass per le Olimpiadi di Rio 2016.

La prima positività riguarda il turco Adem Kılıççı, primo campione APB dei pesi medi, che puntava a partecipare alla sua terza edizione del torneo a cinque cerchi. Le autorità turche, però, hanno fatto sapere che il trentenne sarebbe risultato positivo ai famosi test sui campioni prelevati a Londra 2012, fatto che lo priverebbe dunque della possibilità di partecipare a Rio 2016. Il nome di Kılıççı si va così ad aggiungere a quelli delle russe dell’atletica leggera Tat’jana Lysenko ed Evgenija Kolodko, anche loro risultate non negative ai test a posteriori riguardanti Londra 2012 (clicca qui per saperne di più). In tutto, sarebbero ventitré gli atleti risultati positivi a questa nuova ondata di controlli.

Il secondo caso, più recente, vede coinvolto il supermassimo marocchino Mohamed Arjaoui, ventinovenne che aveva ottenuto il proprio pass vincendo il torneo di qualificazione africano, per poi risultare positivo ad un controllo effettuato proprio in occasione di questa competizione. Anche per lui, dunque, la partecipazione a Rio 2016 è più che mai in pericolo.

CLICCA QUI PER TUTTI I PUGILI QUALIFICATI A RIO 2016

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top