Volley, Qualificazione Olimpiadi 2016 – Chi vola a Rio 2016? Favorite e outsider: Italia contro Olanda e Giappone

Olanda-preolimpico-volley.jpg

Il torneo mondiale di qualificazione alle Olimpiadi 2016, in programma a Tokyo (Giappone) dal 14 al 22 maggio, metterà in palio 4 pass per la rassegna a cinque cerchi.

Otto squadre ai nastri di partenza del torneo preolimpico ma le favorite per strappare il biglietto che vale il volo per Rio sembrano essere abbastanza ben delineate. Vediamo nel dettaglio la situazione e valutiamo lo stato di forma delle otto squadre che nel Sol Levante andranno a caccia dei Giochi.

 

PAESI BASSI – Seconde agli ultimi Europei e seconde nel torneo europeo di qualificazione a Rio 2016, sempre sconfitte dalla Russia. La squadra di coach Guidetti, reduce dalla conquista dello scudetto turco e dalla Finale di Champions League persa contro Casalmaggiore, sembra la più attrezzata per staccare il pass e non dovrebbe avere problemi a completare la propria missione. Partono con il favore del pronostico praticamente contro tutte le altre squadre, anche se le sfide contro l’Italia (nettamente sconfitta negli ultimi due precedenti) e contro il Giappone non sembrano così scontate. Sloetjes, Bujs, De Kruijf, Belien, Plak, Grothues: grandi nomi che dovrebbero dominare la competizione.

 

ITALIA – Le azzurre sbarcano in Giappone per ottenere la quinta qualificazione consecutiva alle Olimpiadi. Missione assolutamente da non fallire! Sulla carta le ragazze di coach Bonitta sono inferiori all’Olanda (nettamente sconfitte dalle oranjes negli ultimi due precedenti), potrebbero fare gara col Giappone, la realtà sembra dire che il pass per Rio sia un discorso con Corea del Sud e Repubblica Dominicana, squadre però che Antonella Del Core e compagne non possono temere. Un mix di giovani e veterane per completare la missione dopo gli incubi di Ankara quando siamo stati a un solo punto dall’eliminazione.

 

GIAPPONE – Padrone di casa, sono una delle squadre più temibili in circolazione, da top eight al Mondo, tra le più accreditate per strappare la qualificazione alle Olimpiadi. Sulla carta sono la miglior formazione asiatica, hanno fatto molto bene nel 2014 quando rivoluzionarono anche il modulo mentre nel 2015 hanno faticato a tratti. Le nipponiche non possono però farsi impensierire dalle avversarie di questo torneo e devono staccare assolutamente il pass. Saori, Inoue, Ebata, le strenue difese, gli attacchi misurati e precisi sono i loro punti di forza.

 

COREA DEL SUD – Un’intera squadra che ruota attorno a una delle giocatrici più forti del mondo: Kim Yeon-Koung. Senza di lei le asiatiche non farebbero paura ma con una bomber di quel livello, capace di sobbarcarsi sulle spalle il peso dell’intera fase offensiva e di concretizzare in maniera sbalorditiva, sono assolutamente da tenere d’occhio. In corsa per uno dei quattro posti a disposizione, sembrano dover fare la corsa sulla Repubblica Dominicana e sull’Italia.

 

REPUBBLICA DOMINICANA – Quale squadra si presenterà? Quale capace di sbalordire tutti ai Mondiali 2014, conclusi con un incredibile quinto posto, oppure quella disastrosa del 2015 che ha fatto pessime figure ovunque? Si presentano qui grazie al secondo posto nel torneo nordamericano, dopo la Finale persa nettamente contro gli USA Campioni del Mondo. Formazione da prendere con le pinze ma capiremo subito se sarà in grado di impensierire Paesi Bassi, Giappone, Corea del Sud e Italia per uno dei quattro pass a disposizione. De La Cruz, Mambru e Martinez sono da tenere d’occhio al pari del fortissimo libero Brenda Castillo.

 

THAILANDIA – Sulla carta le asiatiche sembrano inferiori alle cinque dichiarate pretendenti per il pass olimpico ma venderanno cara la pelle, sfruttando al meglio la loro strenua difesa. Una squadra senza grandi stelle ma molto solida e reattiva in ricezione. Formazione da non sottovalutare, potrebbero fare qualche sgambetto alle big e magari togliere qualche set che potrebbe risultare prezioso nel computo finale.

PERÙ e KAZAKHSTAN – Sono le due Cenerentole del torneo. Non hanno grandi velleità e sono tecnicamente inferiori al resto delle formazioni. Mai da sottovalutare comunque perché si potrebbe pagare dazio.

 

Articoli correlati:

Qualificazione Olimpiadi 2016 – Calendario, programma, orari e tv del preolimpico di Tokyo: l’Italia vuole Rio

Qualificazione Olimpiadi 2016 – Il torneo preolimpico in DIRETTA TV su RaiSport! Le partite dell’Italia…

Qualificazione Olimpiadi 2016 – Come ci si qualifica a Rio? Il regolamento del torneo preolimpico: 4 pass in palio

Qualificazione Olimpiadi 2016 – Italia a Tokyo per il pass! Obiettivo Rio: azzurre all’assalto

Qualificazione Olimpiadi 2016 – Le convocate dell’Italia per il preolimpico: 15 azzurre a caccia di Rio

Qualificazione Olimpiadi 2016 – Chi vola a Rio? Favorite e outsider: Italia contro Olanda e Giappone

Lascia un commento

Top