Tennis, ATP Nizza: Andreas Seppi supera all’esordio Munoz-De La Nava e vola agli ottavi di finale

tennis-andreas-seppi-australian-open-federtennis-tonelli-e1458837041256.jpg

Sono servite 2 ore e 34 minuti di gioco ad Andreas Seppi per avere la meglio su Daniel Munoz-De La Nava per 6-7 7-5 6-4 al termine di un incontro assai lottato in cui la grande determinazione e tenacia dell’altoatesino ha finito per la differenza. Andreas grazie a questa vittoria dovrà vedersela agli ottavi di finale con il francese Paul-Henri Mathieu, vittorioso nell’incontro di primo turno con il talentuoso coreano Hyeon Chung (7-6 6-3). Il bilancio dei precedenti tra Seppi ed il transalpino vede quest’ultimo in vantaggio 4-1.

Venendo alla cronaca di questo incontro, il primo set è quello delle occasioni sprecate per il nostro portacolori: avanti di un break nel settimo gioco, non riesce a gestire il 4-2 dando modo a Munoz-De La Nava e ottenere il controbreak. Una frazione che, seguendo i turni al servizio, vede il proprio epilogo al tie-break. Ancora una volta è Andreas a condurre la danze con un minibreak di vantaggio (3-1). Sfortunatamente, come accaduto precedentemente, lo spagnolo approfitta di qualche errore di troppo dell’azzurro, ribaltando la situazione e portandosi a casa il parziale.

Nel secondo set, dopo che la frazione è dominata dalla battuta, sul 5-4 Andreas vede i fantasmi della sconfitta dovendo fronteggiare un match point ma è abile, stavolta, a gestire il momento di difficoltà annullando e pareggiando sul 5-5. Un episodio che si rivela decisivo perché l’iberico incappa in un passaggio a vuoto nel game successivo, concedendo due palle break all’italiano sfruttante prontamente. Sul 6-5, pur soffrendo, l’altoatesino riesce a concludere vittoriosamente la frazione per 7-5 

Nel terzo e decisivo parziale, la partenza è da film dell’orrore per l’italiano: break nel secondo gioco e subito sotto 3-0. Sembra finita. Tuttavia, come accennato in precedenza, Seppi si aggrappa letteralmente alla partita, cercando di sfoderare il proprio miglior tennis, quindici dopo quindici. Un approccio che si rivela vincente, riuscendo il break di ritardo, strappando a zero la battuta al rivale e rimettendosi in carreggiata. Andreas è on fire e dopo aver annullato un break point nell’ottavo gioco, si costruisce un’altra occasione sul servizio del rivale, capitalizzando al meglio l’opportunità e conquistando la vittoria per 6-4.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: Federtennis-Tonelli

Tag

Lascia un commento

Top