Internazionali d’Italia Roma 2016: Cecchinato sfiora l’impresa con Raonic, out Caruso e Knapp

tennis-marco-cecchinato-fb-cecchinato.jpg

Iniziano male per i colori azzurri gli Internazionali d’Italia 2016. Tre sconfitte in altrettanti incontri per i nostri tennisti, ma in una di queste si è sfiorata una clamorosa impresa. Sono davvero moltissimi i rimpianti per Marco Cecchinato che ha fatto partita pari con Milos Raonic, numero 10 del mondo, cedendo solamente al terzo set per 6-4 4-6 6-4 dopo oltre due ore di gioco.

Prestazione comunque straordinaria per il siciliano, che ha dimostrato di aver raggiunto una certa maturità in campo e di poter ormai competere a livello di tornei Atp. Nel primo set è decisivo un solo break, ottenuto da Raonic nel quinto game. Cecchinato ha avuto anche l’occasione di strappare il servizio al canadese nel decimo game, trovandosi avanti per 0-40, ma con il servizio Raonic ha subito rimesso a posto la situazione.
Il siciliano non si è perso d’animo e nel secondo set è partito fortissimo con il break nel secondo game, per scappare poi sul 5-2. Nel nono game il canadese trova il break, ma l’azzurro riesce subito ad ottenere l’immediato controbreak e portare la sfida al terzo.
Si gioca punto a punto e nell’unico momento di flessione dell’azzurro, Raonic ne approfitta subito, strappando il servizio nel settimo game. Cecchinato resta comunque attaccato e come nel primo set nel decimo game ha tre palle break consecutive. Purtroppo la fortuna non lo assiste, aiutando il canadese che le annulla e chiude il match, qualificandosi per il secondo turno dove troverà Nick Kyrgios.

L’australiano all’esordio si è sbarazzato agevolmente del nostro Salvatore Caruso. All’esordio nel tabellone principale di un 1000 il siciliano ha resistito un’ora contro il bombardiere di Canberra, uno dei giocatori più in forma del momento. Non c’è molto da descrivere della partita con un 6-1 6-2 nettissimo per Kyrgios, che non ha concesso nulla con il proprio servizio e ha fatto valere la notevole differenza in classifica tra i due (20 contro 251 del mondo).

Si ferma subito anche Karin Knapp, apparsa ancora troppo indietro di condizione. L’altoatesina ha giocato pochissimo in questa stagione e le manca totalmente il ritmo partita. Contro la ceca Barbara Strycova, Karin non è mai riuscita ad entrare in partita, venendo spazzata via dal campo con un doppio 6-2 in un’ora e mezza di gioco.

In campo c’è ora Sara Errani e tra poco scenderanno in campo anche Francesca Schiavone ed Andreas Seppi e più tardi toccherà a Fabio Fognini. Per il riepilogo di tutti i risultati della giornata cliccare qui

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

andrea.ziglio@oasport.it

Foto pagina FB di Marco Cecchinato

Lascia un commento

Top