Boxe femminile, Mondiali 2016: Taylor ancora sconfitta, in finale va Mossely. E sfuma il record per l’irlandese

Boxe-Estelle-Mossely-FFB.jpg

Siamo giunti alle semifinali dei Campionati Mondiali di boxe femminile 2016, in corso di svolgimento ad Astana, capitale del Kazakistan.

Per i colori azzurri, il match più atteso di giornata era sicuramente quello della laziale Alessia Mesiano, che ha conquistato l’accesso alla finale della categoria 57 kg (clicca qui per saperne di più). Gli appassionati di tutto il mondo hanno però puntato gli occhi sulla prima semifinale della categoria 60 kg, quella tra l’irlandese Katie Taylor, cinque volte campionessa mondiale, e la francese Estelle Mossely, rivincita della finale dei Giochi Europei di Baku 2015.

Reduce dalla sconfitta patita nel torneo europeo di qualificazione olimpica, Taylor aveva dimostrato di saper reagire andando a prendersi il pass a cinque cerchi con l’accesso alle semifinali. Anche Mossely, del resto, aveva come obiettivo primario quello di qualificarsi a Rio 2016. Raggiunto lo sandard minimo, le due si sono scontrate in una semifinale molto equilibrata, con Taylor che si è portata subito in vantaggio e la francese che ha saputo recuperare, in particolare nell’ultimo round. Alla fine, il punteggio ha premiato per split decision Mossely, vincitrice per 38*38, 36-40, 38*-38. Un risultato che premia dunque la ventitreenne di Créteil e che, allo stesso tempo, impedisce a Katie Taylor di eguagliare i sei titoli mondiali conquistati dal cubano Félix Savón a cavallo tra gli anni ’80 e ’90.

Più tardi vi aggiorneremo sul resoconto completo delle semifinali, mentre le finali per le medaglie d’oro sono in programma domani. Per la categoria 60 kg, Mossely sfiderà la russa Anastasija Bel’jakova, che nella seconda semifinale ha avuto la meglio ai punti sulla finlandese Mira Potkonen con verdetto unanime da parte dei giudici (39-37, 39-37, 40-36).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: FFB

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top