Boxe femminile, Mondiali 2016: fuori Calabrese e Alberti, nel pomeriggio Marzia Davide

Boxe-Valeria-Calabrese-FPI.jpg

Quinta giornata ad Astana, capitale del Kazakistan, per i Campionati Mondiali di boxe femminile 2016, prova valida anche come ultima chance qualificativa per i Giochi Olimpici di Rio de Janeiro per le tre categorie facenti parte del programma a cinque cerchi.

La prima azzurra a salire sul ring kazako quest’oggi è stata Valeria Calabrese, impegnata nel suo secondo incontro per la categoria 48 kg. L’esperta ragusana, nonostante la disputa di un buon incontro, non è però riuscita a superare la cinese Wang Yuyan, vincitrice ai punti con il risultato di 2-0. Sarà dunque l’asiatica ad avanzare ai quarti di finale, dove se la vedrà con la filippina Josie Gabucho, vincitrice per 3-0 sulla svedese Lise Sandebjer.

Poco dopo, ha effettuato il proprio esordio nella competizione la bolognese Valentina Alberti, accreditata della prima testa di serie nel tabellone della categoria 64 kg. A fermare il suo cammino, però, è stata la padrona di casa kazaka Zarina Tsoloyeva, che ottiene così il suo miglior risultato in una rassegna iridata. Tsoloyeva è stata dichiarata vincitrice ai punti, anche in questo caso con il verdetto di 2-0. La kazaka combatterà dunque ai quarti contro l’irlandese Kellie Harrington, che si è imposta all’unanimità sulla tedesca Cindy Rogge.

Alle ore 15:00 italiane avrà inizio la sessione pomeridiana, con Marzia Davide, che continua la sua avventura alla ricerca del pass olimpico nella categoria 51 kg. La due volte campionessa europea ed altrettante volte vicecampionessa mondiale incrocerà i guantoni con la tedesca Azize Nimani, già bronzo ai Giochi Europei di Baku 2015, seppur nella divisione di peso superiore, la 54 kg, e due volte nona ai Mondiali.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: FPI

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top