Lotta, preolimpico europeo: il regolamento del torneo di Zrenjanin e delle qualificazioni a Rio 2016

Lotta-Daigoro-Timoncini-Fijlkam.jpg

Le qualificazioni olimpiche della lotta in vista dei Giochi di Rio 2016 hanno avuto inizio a settembre 2015, in occasione dei Campionati Mondiali di Las Vegas, quando i migliori sei di ciascuna categoria hanno ottenuto un pass a cinque cerchi (cogliamo l’occasione per ricordare che i posti qualificativi non sono mai nominali, ma vengono attribuiti al Paese di appartenenza dell’atleta).

La seconda fase del processo qualificativo prevede invece lo svolgimento di quattro tornei continentali, con due posti in palio per ciascuna categoria in tutti i tornei. Nelle ultime settimane si sono svolti i tornei di Frisco, per il continente americano, Astana, per quello asiatico, ed Algeri, valido per Africa ed Oceania. I lottatori del continente europeo si troveranno invece questo fine settimana a Zrenjanin (15-17 aprile), città serba situata nella provincia autonoma della Vojvodina, dove saranno protagonisti anche gli italiani, per il quarto ed ultimo torneo continentale. Alla competizione potranno partecipare non solo gli atleti dei Paesi che non si sono ancora qualificati in una determinata categoria, ma anche atleti di Paesi già qualificati che possono permettersi di schierare un lottatore diverso da quello che ha già ottenuto il pass. Proprio come per gli altri tornei continentali, i pass a disposizione saranno in tutto trentasei, due per ognuna delle diciotto categorie olimpica (sei per la greco-romana, sei per lo stile libero e sei per le donne).

Per gli atleti che non riusciranno a rientrare tra i primi due classificati del proprio torneo continentale, ci saranno poi ancora due possibilità. Dal 22 al 24 aprile si terrà un primo torneo mondiale ad Ulaanabaatar, capitale della Mongolia, che metterà in palio tre posti per categoria nella libera maschile e nella greco-romana, e due pass per ciascuna delle categorie femminili. Infine, l’ultima spiaggia sarà rappresentata dal torneo di Istanbul, in Turchia, che dal 6 all’8 maggio distribuirà gli ultimi due pass per categoria, andando così a completare il quadro dei partecipanti.

Alla fine del processo qualificativo avremo dunque diciotto qualificate per ciascuna delle sei categorie femminili, mentre saranno diciannove i qualificati nelle categorie della libera maschile e della greco-romana. Ricordiamo che al momento l’Italia può vantare un solo pass, conquistato da Frank Chamizo nella categoria 65 kg della libera.

Leggi anche:

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Fijlkam – Emauele Di Feliciantonio

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top