Judo, Europei 2016: i russi positivi al meldonium potranno combattere?

Judo-Denis-Iartcev.jpg

Circa due settimane fa, la stampa russa diffondeva la notizia della positività al meldonium di quattro judoka della nazionale: Mikhail Pulyaev, ventottenne che ha disputato la finale mondiale dei 66 kg nelle ultime due edizioni dei Mondiali, conquistando anche due bronzi europei; Denis Iartcev (73 kg), finalista quest’anno del Grand Slam di Parigi e vincitore del World Masters di Rabat lo scorso anno; Nataliya Kondratyeva (48 kg), terza all’ultimo Grand Slam di Tokyo; Ekaterina Valkova (63 kg), bronzo quest’anno ai Grand Prix de L’Avana e di Düsseldorf.  Quattro nomi che andavano a rimpinguare la lista di atleti russi risultati non negativi a questo farmaco vietato dal 1° gennaio 2016.

Di recente, però, la WADA (Agenzia Mondiale Antidoping) ha proposto una vera e propria amnistia per le positività al meldonium, mostrandosi clemente nei confronti degli atleti risultati positivi nei mesi di gennaio e febbraio, in attesa che degli studi scientifici dimostrino se l’assunzione del meldonium nel mese di dicembre 2015, quando era ancora regolare, possa essere la causa o meno di questi risultati anomali.

Prendendo in considerazione questo aspetto, non possiamo non notare come due dei nomi degli atleti coinvolti nel “caso meldonium” facciano parte della lista dei diciotto convocati russi per i prossimi Campionati Europei di Kazan’  2016 (21-24 aprile): si tratta di Denis Iartcev (73 kg) e di Ekaterina Valkova (63 kg), che dunque potrebbero prendere parte alla prossima rassegna continentale, a meno che non arrivi una smentita nei prossimi giorni.

Al di là dei casi di positività, Beslan Mudranov (66 kg) e Kamal Khan-Magomedov (66 kg) saranno sul tatami per difendere davanti al proprio pubblico i titoli vinti lo scorso anno ai Giochi Europei di Baku, mentre Kirill Densov, campione in carica dei 90 kg, non fa parte della lista dei convocati, sostituito da Kirill Voprosov. Presenti anche i medagliati di bronzo Renat Saidov (+100 kg), Irina Dolgova (48 kg) e Natalia Kuzitiuna (52 kg), mentre, come anticipato, Pulyaev, uno dei positivi al meldonium e bronzo un anno fa tra i 66 kg, non fa parte di questo elenco.

CONVOCATI

Uomini: Beslan Mudranov (60 kg), Kamal Khan-Magomedov (66 kg), Arsen Galstyan (66 kg), Denis Iartcev (73 kg), Musa Mogushkov (73 kg), Khasan Khalmurzaev (81 kg), Kirill Voprosov (90 kg), Tagir Khaibulaev (100 kg), Renat Saidov (+100 kg)

Donne: Irina Dolgova (48 kg), Natalia Kuziutina (52 kg), Irina Zabludina (57 kg), Ekaterina Valkova (63 kg), Marta Labazina (63 kg), Irina Gazieva (70 kg), Anastasiya Dmitrieva (78 kg), Alena Kachorovskaya (78 kg), Ksenia Chibisova (+78 kg)

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IJF

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top