Amstel Gold Race 2016, i favoriti: come sta Gilbert? Matthews pronto per la consacrazione

Philippe-Gilbert-commons-GuillaumeG-CC-BY-SA-3.0.png

L’Amstel Gold Race sarà la prima delle tre Classiche delle Ardenne e inaugurerà una settimana che si concluderà con la Liegi-Bastogne-Liegi passando per la Freccia Vallone. La Classica della birra è sulla carta la più facile delle tre e si adatta a diverse tipologie di corridori: in vista della prova di domenica ecco i tre favoriti principali. 

Partiamo da Michal Kwiatkowski, vincitore un anno fa. Il polacco ha dimostrato di avere un grande acume tattico e di saper vincere anche gare importanti. In questa stagione, dopo essere passato al Team Sky durante l’inverno, si è messo in mostra alla Milano-Sanremo con attacco deciso ma non decisivo nella parte finale del Poggio, poi ha vinto l’H3 Harelbeke. Questa, probabilmente, è la sua corsa. Non teme le cotes e una volata come quella di Valkenburg, dopo il Cauberg, è il suo pane come ha dimostrato 12 mesi or sono.

Secondo lo scorso anno, Michael Matthews è pronto ad esplodere definitivamente. Ha classe e carattere, ma fino ad ora gli è mancata la zampata giusta. Sfortunatissimo alla Milano-Sanremo, suo primo obiettivo stagionale, quando una caduta l’ha praticamente messo fuori gioco. In carriera ha chiuso sulla piazza d’onore anche il Mondiale di Richmond: può reggere le salite e in caso di arrivo in volata ristretta sarebbe il favorito principale. Ma attenzione, non è detto che l’australiano dell’Orica-GreenEDGE non ci provi prima. 

Da queste parti è come fosse un re: Philippe Gilbert. Viene da un piccolo infortunio alla mano subito durante un aggressione in allenamento e la sua condizione è misteriosa. Quando vede il Cauberg, però, si illumina. E non potrebbe essere altrimenti, perché quella salita sembra essere stata cucita sulle sue caratteristiche. Ottocento metri alla pendenza perfetta per sviluppare la sua progressione e involarsi da solo verso il traguardo. Qui ha vinto un Mondiale e tre edizioni dell’Amstel, solo l’ultima delle quali in maglia BMC, la sua attuale squadra.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: GuillaumeG wikimedia

Lascia un commento

Top