Pallanuoto, preolimpico femminile 2016: il Setterosa vince il girone se…Il regolamento a parità di punti

Setterosa4-Daniela-Bolla.jpg

Il girone B del preolimpico di pallanuoto femminile a Gouda si sta rivelando equilibratissimo. Dopo tre giornate si trovano al comando Russia ed Italia con 5 punti, seguite ad una lunghezza dall’Olanda. Le padrone di casa orange hanno pareggiato entrambi gli scontri diretti con le prime del raggruppamento per 8-8. A questo punto un arrivo di tre squadre a pari punti non appare così improbabile e si verificherebbe nel caso in cui anche Russia-Italia terminasse senza vincitori né vinti. Cosa succederebbe a quel punto e quale selezione prevarrebbe?

Il regolamento prevede i seguenti criteri: 

  1. Punti.
  2. Scontro diretto
  3. Differenza reti negli scontri diretti
  4. Gol fatti negli scontri diretti
  5. Differenza reti generale

Come si può intuire, i primi tre criteri risulterebbero in assoluto equilibrio, dunque la prima discriminante da considerare sarebbe quella dei gol segnati negli scontri diretti. Al momento l’Olanda ha segnato 16 reti complessive. Se Italia-Russia, ad esempio, terminasse 9-9 (o 10-10 e così via), le padrone di casa sarebbero automaticamente terze classificate ed a quel punto si andrebbe a guardare la differenza reti tra Italia e Russia. Al contrario, un pari con meno di 8 gol spalancherebbe le porte del primato alle orange. Se anche Italia-Russia finisse 8-8, a quel punto conterebbe la differenza reti generale di tutte e tre le squadre.

Ricapitolando:

  • Se Italia-Russia pareggiano con meno di 8 gol a testa: Olanda prima del girone.
  • Se Italia-Russia pareggiano 8-8: conterà la differenza reti generale tra Italia, Russia e Olanda
  • Se Italia-Russia pareggiano con più di 8 gol a testa: conterà la differenza reti generale tra Italia e Russia.

E se anche la differenza reti generale fosse identica tra due squadre? Il regolamento non prevede questa ipotesi! Possiamo supporre che a quel punto verrebbero presi in considerazione i gol fatti complessivamente o eventualmente il ranking mondiale.

Chiaramente, un’eventuale vittoria di Italia o Russia metterebbe fine a tutti questi discorsi. Ad ogni modo, la giornata odierna potrebbe rivelarsi decisiva in chiave differenza reti, con la Russia che attualmente ha un piccolo vantaggio sull’Italia (+27 contro +25): ecco perché il Setterosa dovrà rifilare più gol possibili alla Nuova Zelanda e sperare che la Francia venda cara la pelle con le giocatrici dell’Est Europa. Da non dimenticare neppure l’Olanda, ferma a +9, ma attesa da due goleade con Germania e Nuova Zelanda.

Insomma, anche una singola rete potrebbe fare la differenza e garantire il primato nel girone. Un traguardo cruciale, perché con ogni probabilità metterebbe di fronte il Canada nei quarti di finale. Ed a quel punto le Olimpiadi sarebbero davvero molto più vicine.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Daniela Bolla

Lascia un commento

Top