Freestyle, moguls: Kingsbury e Laffont vincono la finale di Mosca

Freestyle-Moguls-Perrine-Laffont.jpg

Una rampa artificiale situata al centro di Mosca ha ospitato la prova di dual moguls che ha chiuso la stagione 2015/2016 della specialità delle gobbe, inserita all’interno della Coppa del Mondo di freestyle.

Vincitrice per la prima volta a Tazawako, la diciassettenne Perrine Laffont ha conquistato il suo secondo successo in carriera, il primo nella versione in parallelo delle gobbe. L’atleta di Niaux, considerata come una delle promesse più importanti della specialità, ha sconfitto in finale la ventenne canadese Andi Naude con il risultato di 18-17. Per l’atleta originaria del Saskatchewan si tratta comunque del miglior risultato in carriera dopo due terzi posti. Sul podio anche la sorprendente norvegese Hedvig Wessel, classe 1995, che vantava come miglior piazzamento un quarto posto. La scandinava si è imposta per 19-16 sulla statunitense Ali Kariotis. Per quanto riguarda le favorite della vigilia, Chloé Dufour-Lapointe è stata battuta ai quarti di finale dalla connazionale Naude, mentre la sorella Justine Dufour-Lapointe ha perso addirittura agli ottavi per mano di Kariotis.

Nel settore maschile si è invece imposto ancora una volta il dominatore Mikaël Kingsbury. Il ventitreenne del Québec, che era già certo di vincere per il quinto anno consecutivo sia la Coppa di specialità che quella generale, ha ottenuto la sua vittoria numero trentatré nel massimo circuito, imponendosi per 20-15 sul francese Benjamin Cavet, che sale per la quarta volta sul podio pur andando ancora alla ricerca del primo successo. Il Canada ha conquistato anche il terzo posto con Philippe Marquis, che ha approfittato dell’uscita di pista dello statunitense Jeremy Cota per imporsi.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Perrine Laffont (Facebook)

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top