Atletica, Mondiali indoor 2016: un oro ed un primato in casa Eaton

Atletica-Ashton-Eaton.jpg

Ashton Eaton


Dopo quattro delle sette prove in programma, lo statunitense Ashton Eaton comanda la classifica dell’eptathlon ai Campionati Mondiali indoor di atletica leggera 2016. Sempre sulla pista di Portland, in Oregon, sua moglie, la canadese Brianne Theisen Eaton, ha conquistato la medaglia d’oro del pentathlon.

Partiamo proprio da Brianne, che sotto gli occhi emozionati del marito, impegnato in quel momento nella prova di salto in alto, è andata a conquistare il suo primo alloro iridato dopo tre argenti consecutivi tra indoor ed outdoor. La ventisettenne, favorita della competizione, sembrava essersi complicata la vita soprattutto dopo una prova di getto del peso distante dalle migliori (13.70 metri) ed un discreto salto in lungo (6.42 metri), lasciando il primato alla solida ucraina Anastasiya Mokhnyuk, brillante proprio nel peso (15.01 m) e nel lungo (6.66 m). La canadese ha però dato vita ad un’incredibile prestazione sugli 800 metri, andando a stracciare il proprio personal best in 2’09″99, tempo che le ha permesso di chiudere al primo posto finale con 4881 punti contro i 4847 di Mokhnyuk. Entrambe hanno realizzato il proprio miglior punteggio in carriera, così come ha fatto l’altra ucraina Alina Fodorova, terza con 4770 punti.

Per quanto riguarda l’eptathlon, invece, Ashton Eaton comanda attualmente la classifica con 3564 punti, ma una prova non brillante nel salto in alto (1.99 metri) ha permesso agli avversari di tornare a ridosso del campione olimpico. Secondo è ora l’atleta di Grenada, Kurt Felix, con 3501 punti, che ha rimontato grazie ai 2.11 metri saltati nell’alto, mentre in terza posizione troviamo il veterano ucraino Oleksiy Kasyanov (3420 punti). Le medaglie saranno assegnate domani, quando avranno luogo le ultime tre prove in programma: 60 metri ostacoli, salto con l’asta e 1.000 metri.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top