Sci Alpino, Coppa del mondo: Lindsey, sei perfetta! Vonn regina di Garmisch

sci-alpino-lindsey-vonn-cortina-fb-vonn.jpg

Un capolavoro, confezionato dal cancelletto al traguardo. Lindsey Vonn ha conquistato il nono successo stagionale in Coppa del mondo dominando la discesa libera di Garmisch-Partenkirchen e incrementando il proprio margine su tutte le avversarie in classifica generale.

Scesa con il pettorale numero 22, la statunitense ha annichilito la concorrenza. Le più accreditate rivali per il successo, già sul traguardo, non hanno potuto far altro che ammirare la perfezione tecnica della Vonn: oculata nella prima parte di scorrimento, si è scatenata nella seconda tracciando due linee con gli sci anche nei passaggi che avevano messo maggiormente in difficoltà le altre big. Con quasi 5 chilometri orari di velocità in più all’uscita dalla parte tecnica, Lindsey ha portato il suo vantaggio fino ad oltre 1 secondo e mezzo sul traguardo per andare a conquistare la 76esima vittoria della carriera.

La migliore delle umane, in una gara tirata e con distacchi tutto sommato risicati dalla seconda posizione in poi, è stata la svizzera Fabienne Suter che nonostante un piccolo errore è riuscita ad eguagliare il proprio miglior risultato stagionale già ottenuto nelle discese di Lake Louise e Val d’Isere. Terzo gradino del podio, a soli 6 centesimi dalla svizzera, per la tedesca Viktoria Rebensburg che ha pagato un arretramento a tre quarti di gara che le è costato la seconda posizione. Quarta la canadese Larisa Yurkiw davanti alla statunitense Laurene Ross e Tina Weirather, sesta. Addirittura quattordicesima Lara Gut, mai veramente in gara per le prime piazze nonostante una buona parte alta. La svizzera non è sembrata in grado di contrastare Vonn pur rimanendo la più vicina nella corsa alla Sfera di Cristallo.

Due azzurre nella top 10 con Nadia ed Elena Fanchini rispettivamente in ottava e nona posizione con un ritardo di circa 8 decimi dalla seconda piazza. Per entrambe due prove pulite e decise a partire dalle prime fasi della discesa per poi concretizzare il risultato nella parte più tecnica. Poco dietro Sofia Goggia, 11esima e solida nella parte centrale in cui si è addirittura permessa di recuperare una ventina di centesimi su Vonn tra il terzo e il quarto intermedio. Favolosa nella parte alta, Daniela Merighetti è scivolata in 15esima piazza dopo un vistoso errore commesso quando era a soli 4 decimi da Vonn (in attesa però della parte tecnica in cui la statunitense ha fatto la differenza su tutte le altre). Fuori dalle migliori 20 Johanna Schnarf e Francesca Marsaglia, mentre Verena Stuffer, con pettorale uno, ha inaugurato una lunga serie di cadute causate da una pista difficile da leggere. Anche Elena Curtoni non ha finito la prova.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: Pagina Facebook Lindsey Vonn

Lascia un commento

Top