MotoGP, Test Australia 2016: Marquez 1°, Rossi 5°, Lorenzo 9°. Caduta e frattura per Petrucci

Marquez-FOTOCATTAGNI1.jpg

Nella terza e ultima giornata dei test della MotoGP 2016, tenutisi sul tracciato di Phillip Island (Australia), è stato Marc Marquez, in sella alla Honda, a siglare il miglior crono in 1’29″158, stabilito alla 48esima tornata su 64. Marc, al di là della prestazione sul giro singolo, ha mostrato un passo notevole sui long run (1’29″/1’30”) evidenziando che la moto di Tokyo, step by step, sta venendo incontro alle richieste del pilota, trovando valide soluzioni nell’uso della nuova elettronica. Alle spalle del Cabronçito la conferma di Maverick Vinales su Suzuki, a + 0’141, in grande feeling con  questa pista ed il più veloce nella mattinata. Crono, che con l’arrivo di un forte acquazzone attorno alle 14:30, si pensava non sarebbero più migliorati. Tuttavia il forte vento ha finito per asciugare il circuito in tempi relativamente brevi, consentendo ai riders di abbassare ulteriormente i tempi. Per quanto concerne i due alfieri di Casa Yamaha, Valentino Rossi anche oggi si è messo in evidenza sia nella simulazione di gara, sempre decisamente consistente, che nella ricerca del tempo. Valentino ha concluso quinto a +0.277 e può avere diversi motivi per cui sorridere da questa tre giorni di prove australiane. Chi, probabilmente, non sarà troppo soddisfatto è Jorge Lorenzo, nono nella graduatoria a +0.602 dalla vetta, e protagonista di una caduta fortunatamente senza conseguenze. 24 ore fa il maiorchino si era lamentato di poco grip sull’anteriore, costretto a guidare la sua M1 in modo troppo forzato. Non è da escludere che tali problematiche si siano presentate nuovamente.

Un giorno 3, che al di là dei tempi in pista, è da segnalare per le tante cadute: il citato Lorenzo, i due fratelli Espargarò, Jack Miller e anche Danilo Petrucci che a 50 minuti dal termine dei test è scivolato alla curva 6 procurandosi la frattura del 2°, 3° e 4° metacarpo della mano destra. Un infortunio che con ogni probabilità lo costringerà a saltare i test che si svolgeranno in Qatar dal 2 al 4 marzo. Rimanendo in casa Ducati, il migliore è ancora una volta Hector Barbera con la sua GP14.2 del team Avintia che ha chiuso in quarta posizione, davanti a Rossi, a +0.203 mentre i piloti ufficiali Andrea Iannone ed Andrea Dovizioso hanno ottenuto rispettivamente il dodicesimo e decimo tempo a testimoniare ancora delle difficoltà nel setting con il nuovo prototipo di Borgo Panigale.

ORDINE DEI TEMPI DEL GIORNO 3

Immagine

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top