Lotta libera: Chamizo argento amaro a Minsk con polemiche

Lotta-Frank-Chamizo-Fijlkam.jpg

Campione del mondo in carica della categoria 65 kg di lotta libera, Frank Chamizo ha combattuto ieri al torneo internazionale “Alexander Medved” di Minsk, in Bielorussia, dove ha conquistato l’argento. Un risultato che di per sé potrebbe essere considerato positivo, se non fosse per il modo in cui è maturato. Il lottatore di origine cubana, infatti, è stato vittima di una grave svista arbitrale, nonostante lo staff azzurro abbia chiesto il video challenge. L’incontro molto equilibrato con il russo Soslan Ramonov, che fu iridato nel 2014, si è di fatto concluso in parità (7-7), con la priorità che ha premiato Ramonov, ma a far gridare allo scandalo è stata una fase in cui Chamizo ha spinto l’avversario fino a bordo pedana, con il russo che ha appoggiato – seppur per un tempo brevissimo – un piede al di fuori della stessa (vedere l’immagine in basso). A quel punto è stata chiesta la verifica video, ma i giudici non hanno assegnato alcun punto all’azzurro, decisione che ha determinato la sconfitta dell’italo-cubano.

In precedenza, Chamizo aveva superato con successo Gamlet Ramonov (Russia), Dauren Zhumagaziev (Kazakistan), Logan Stieber (Stati Uniti) ed Alexander Kontoev (Bielorussia).

CLASSIFICA 65 KG
1. Ramonov, Soslan RUS
2. Chamizo Marquez, Frank ITA
3. Stieber, Logan USA
3. Nurikov, Azamat BLR
5. Khabalashvili, Konstantin GEO
5. Kontoev, Alexander BLR
7. Ashirov, Meizhan KAZ
8. Rashidkhanov, Sukro BLR
9. Maltsagov, Yusup RUS
10. Dzhalilov, Shikhsaid RUS

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Fijlkam

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top