Judo, European Open: Odette Giuffrida trionfa a Roma, subito out Gwend

Judo-Odette-Giuffrida-1.jpg

La prima giornata dell’European Open femminile di Roma 2016 ha regalato un successo ai colori azzurri, grazie alla judoka locale Odette Giuffrida, ma non sono mancate anche le sorprese negative, in particolare da parte di Edwige Gwend. Ricordiamo che il torneo è valido per la qualificazione olimpica a Rio 2016, con 100 punti assegnati alle vincitrici di ciascuna categoria.

Nella categoria 52 kg, la capitolina ha ottenuto la sua seconda medaglia d’oro sul circuito mondiale dopo quella vinta a Madrid nel 2014. Giuffrida, partita come testa di serie numero due del tabellone, ha sconfitto per ippon la danese Anja Lunding e l’ostica francese Lucile Duport, qualificandosi così alle semifinali. Qui ha trovato la mongola Tsolomon Adiyasambuu, già battuta la settimana scorsa e superata quest’oggi con uno yuko ed un waza-ari. In finale, Odette ha incontrato la numero uno del seeding, la cinese Ma Yingnan, campionessa asiatica in carica: l’incontro molto equilibrato è stato deciso da uno shido. Sul terzo gradino del podio hanno chiuso le due mongole Adiyasambuu e Bundmaa Munkhbaatar.

L’unica altra azzurra a raggiungere almeno gli ottavi di finale è stata Valentina Giorgis, nella categoria 57 kg, che si è classificata settima dopo aver vinto per ippon contro la cinese Lu Tongjuan ed aver perso per waza-ari contro la francese Lola Benarroche – poi vincitrice a sorpresa della medaglia d’oro, dopo aver eliminato anche l’ex iridata brasiliana Rafaela Silva – e per numero di penalità con la britannica Bekky Livesey. L’italiana più attesa di questa categoria, la molisana Maria Centracchio, numero otto del tabellone, ha invece subito un’inattesa sconfitta per ippon contro la tedesca Amelie Stoll.

Come anticipato, poi, Edwige Gwend, che partiva con i favori del pronostico nella categoria 63 kg, è stata eliminata sin dal primo incontro per mano della britannica Lucy Renshall, alla quale è bastato uno yuko per superare la judoka nativa del Camerun. Questo ha aperto la strada alla mongola Tserennadmid Tsend-Ayush, numero tre del seeding, che è andata a conquistare l’oro.

Tra le 48 kg, infine, il gradino più alto del podio è stato conquistato dalla sudcoreana Jeong Bo-Kyeong, ventiquattrenne medagliata di bronzo agli ultimi mondiali che ha ottenuto la sua prima medaglia del 2016 dopo aver perso al primo incontro in occasione del Grand Slam di Parigi.

RISULTATI

-48 kg
1. JEONG, Bo Kyeong (KOR)
2. CARRILLO, Edna (MEX)
3. BRIGIDA, Nathalia (BRA)
3. XIE, Shishi (CHN)

-52 kg
1. GIUFFRIDA, Odette (ITA)
2. MA, Yingnan (CHN)
3. ADIYASAMBUU, Tsolmon (MGL)
3. MUNKHBAATAR, Bundmaa (MGL)

-57 kg
1. BENARROCHE, Lola (FRA)
2. LIEN, Chen-Ling (TPE)
3. KIM, Minju (KOR)
3. STOLL, Theresa (GER)

-63 kg
1. TSEND-AYUSH, Tserennadmid (MGL)
2. TALACH, Karolina (POL)
3. BAK, Jiyun (KOR)
3. YANG, Junxia (CHN)

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top