Tennis, WTA Brisbane-Auckland: Vinci vola ai quarti di finale, Schiavone out al primo turno

tennis-roberta-vinci-fb-supertennis.jpg

Nella notte italiana, notizie in chiaroscuro per il tennis azzurro. Nel WTA di Brisbane Roberta Vinci si conferma su buoni livelli battendo nettamente Dominika Cibulkova 6-1 6-1 in 1 ore 13 minuti di gioco mentre ad Auckland si interrompe subito l’avventura di Francesca Schiavone sconfitta in 3 set da Tamira Paszek 7-6 4-6 6-3 in 2 ore 52 minuti di gioco.

Per quanto concerne la Vinci, una vittoria senza storia in un match dominato dal primo all’ultimo 15. Impressionanti in tal senso le statistiche sui punti ottenuti al servizio dalla Cibulkova, il 7% e, ovviamente, quelli conquistati in risposta da Roberta, ovvero il 93%. Grande efficacia anche in battuta per la tarantina, con percentuali di prime elevatissime, attorno al 71%, che le hanno dato grande tranquillità nella gestione dello scambio. Un monologo in entrambe le frazioni che sono valse 11 palle break in totale con 5 chances capitalizzate che giustificano ampiamente il 6-1 6-1 di fine incontro. Ora la finalista degli Us Open 2015 dovrà attendere il nome della prossima avversaria dei quarti di finale tra la bielorussa Vika Azarenka e la belga Ysaline Bonaventure.

Una vera e propria maratona, invece, il confronto tra la Schiavone e la Paszek. Nel primo set Francesca, nel secondo gioco, si costruisce ben 5 possibilità per breakare l’avversaria senza però concretizzare le opportunità. Break che purtroppo arriva nel quinto gioco quando, avanti 40-30, la milanese non riesce a mantenere il vantaggio ed è costretta a cedere la battuta alla rivale. Tuttavia, la reazione della Schiavone non si fa attendere e nell’ottavo game il punteggio torna in parità sul 4-4. Le giocatrici perderanno nuovamente il servizio, una volta per parte, portando l’incontro al tie-break nel quale l’austriaca ha maggiore efficacia nei propri turni in battuta, aggiudicandosi la prima frazione con il parziale di 7-3.

Nel secondo set, il match seguo lo stesso canovaccio con entrambe le tenniste più abili in risposta e, in questo caso, la Schiavone riesce a costruirsi il gap decisivo sul 3-2, mantenendolo fino in fondo il vantaggio ed essendo brava ad annullare due palle del 5-5 prima di chiudere 6-4 la frazione.

Nella terza e decisiva partita, Francesca purtroppo paga nuovamente le scarse percentuali in battuta e, dopo aver recuperato il break del quarto gioco potendo servire per il 4-4, la leonessa perde nuovamente il proprio turno e ciò si rivela letale per le sue ambizioni di vittoria. Schiavone che ha, infatti, una nuova possibilità di break che però la Paszek è abile ad annullare concludendo 6-3.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: pagina FB Supertennis

Lascia un commento

Top