Ginnastica, Grandi domande per il 2016 – Cosa succederà? Chi vincerà? Chi tornerà? E l’Italia?

simone-biles-finale-all-around-mondiali.jpg

Iniziato l’anno olimpico anche per la ginnastica artistica che nel 2016 vivrà l’apice del quadriennio, il momento clou per tutti gli atleti che inseguono. Sarà una stagione spettacolare e anche con tanti punti interrogativi per tutti gli appassionati che si chiedono cosa succederà. Proviamo a inquadrare qualche punto importante e qualche domanda di rilievo…

 

  • Simone Biles chiuderà il quadriennio da imbattuta? Dopo essersi laureata Campionessa del Mondo all-around per la terza volta consecutiva in carriera, la statunitense va alla caccia del leggendario filotto ma riuscito nella storia. Qualcuno riuscirà a sconfiggere il fenomeno di Columbus? La missione sembra impossibile. E Kohei Uchimura riuscirà a completare il secondo ciclo olimpico da imbattuto.
  • Gabby Douglas e Aly Raisman completeranno il back-to-back? Gli USA non hanno mai convocato per le Olimpiadi ragazze presenti nella precedente edizioni. Le Fierce Five sono pronte per riuscire nell’impresa. Lo Scoiattolo Volante proverà a risalire sul podio del concorso generale dopo essersi laureata Reginetta a Londra 2012, la capitana deve difendere l’oro al corpo libero
  • Aliya Mustafina, dopo tutti i problemi avuti nel 2015, riuscirà a tornare completamente all’opera? Le Olimpiadi erano il suo grande obiettivo già nei mesi passati, vedremo se si rimetterà completamente in carreggiata e tornerà al top per inseguire tutti i suoi sogni
  • La Romania riuscirà a qualificarsi alle Olimpiadi 2016? Larisa Iordache e compagne sono costrette al Test Event: uno smacco per una delle Nazionali più vincenti della storia a causa del pessimo Mondiale di Glasgow. Quali altre Nazionali si qualificheranno ai Giochi attraverso il Test Event?
  • Oksana Chusovitina riuscirà a partecipare alle Olimpiadi per la settima volta in carriera? L’uzbeka vanta già il record assoluto per una ginnasta (presente ininterrottamente da Barcellona 1992 a Londra 2012)
  • Vedremo nuove difficoltà ed elementi umanamente impossibili? Questo è sempre uno dei quesiti più graditi all’inizio dell’anno. Chissà se le ginnaste non ci regaleranno delle evoluzioni mozzafiato. Il limite del triplo avvitamento al volteggio e tanto altro ancora nel mirino degli appassionati
  • Ultimo anno con il codice dei punteggi 2013-2016, le proposte per il nuovo ciclo sono già in fermento, si sta per stilare il nuovo codice che rimarrà in vigore fino alle Olimpiadi 2020. È sempre un momento importante per tutta l’artistica: in quelle regole si nascondono le possibilità di successo per quattro anni
  • Gustatevi anche l’ultima Olimpiade con le squadre composte da cinque atlete. A Tokyo 2020 ne vedremo solo quattro. Inutile piangere sul latte versato: il regolamento è ufficiale… Ah, vedrete anche l’ultimo Test Event: da ora in poi conteranno solo Mondiali, Coppa del Mondo e rassegne continentali
  • Abbiamo già affrontato il discorso Italia: clicca qui per saperne di più.

 

Lascia un commento

Top