Olimpiadi Rio 2016: tuffi, pallanuoto e sincronizzato all’aperto nel Maria Lenk Aquatic Center

Maria-Lenk-Aquatic-Center-Rio-2016-tuffi-e-nuoto-sincronizzato-foto-rio-2016.jpg

A Rio 2016 le gare di tuffi, pallanuoto e sincronizzato si svolgeranno all’aperto, nel complesso Maria Lenk Aquatic Center inaugurato nel 2007 per i Giochi Panamericani e in grado di ospitare fino a 6500 spettatori.

Di proprietà del governo dello stato di Rio de Janeiro, ora il centro è momentaneamente gestito dal comitato olimpico brasiliano. La location vanta anche una palestra all’avanguardia, utilizzata in questi mesi da atleti carioca e non solo, di varie discipline, per prepararsi ai Giochi. Si tratta per esempio della squadra di judo brasiliana, ben 43 componenti, dei ginnasti giapponesi, del forte gruppo di nuoto sincronizzato russo, uno tra i migliori del mondo, e dei tuffatori britannici.

Foto da: Thomas Daley

Foto da: Thomas Daley

Dal 23 al 28 febbraio si svolgerà proprio su questi trampolini e piattaforme la Coppa del Mondo che offrirà gli ultimi pass di qualificazione alle Olimpiadi. Tania Cagnotto e Francesca Dallapè non possono fallire nel sincro 3 metri dopo il quinto posto mondiale. Bisognerà chiudere tra le prime quattro nazioni ancora senza pass: obiettivo alla portata, ma non c’è margine di errore.

La pallanuoto vedrà disputarsi all’Aquatica Center solo la fase a gironi. Dai quarti di finale in poi, invece, si giocherà come da programma allo stadio olimpico.

Maria Lenk, nata nel 1915 e morta nel 2007, è considerata una delle sportive più famose del Brasile. A 17 anni partecipò alle Olimpiadi di Los Angeles 1932: fu la prima sudamericana a farlo. Dal 1988 è stata inserita nella Swimming Hall of fame della Fina. Nell’agosto 2005, a 90 anni, fece segnare i record del mondo master dei 100 e 200 rana in vasca lunga in 3’12”88 e 6’57”76.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo dei tuffi azzurri

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Rio2016.com

Lascia un commento

Top