Sci alpino: Manfred Moelgg punta (ancora) in alto

manfredmoelgg.jpg

Quel recupero avvenuto a gennaio, giusto in tempo per i Mondiali del Colorado, profumò di miracolo: difficile riprendersi in meno di tre mesi da una rottura del tendine d’Achille, soprattutto quando i trent’anni sono passati da un pezzo. Difficile cancellare quella diagnosi di “stagione finita” che blocca tanti, troppi atleti agli albori di ogni inverno.

Eppure Manfred Moelgg è fatto di una pasta particolare: ha un fisico eccezionale e soprattutto sa gestirsi alla perfezione. Così, il finanziere di San Vigilio di Marebbe ha sconfitto con largo anticipo, nell’ultima stagione, un infortunio davvero grave, sfornando proprio in occasione della rassegna iridata la prestazione più convincente con un undicesimo posto tra i rapid gates. Non si poteva certo chiedere di più ad un ragazzo reduce da una simile problematica.

Ora è passata un’altra estate, nella quale il miglior slalomgigantista azzurro, per completezza nelle due discipline e costanza, del dopo Tomba ha lavorato senza problemi, mettendo insieme migliaia di passaggi tra i rapid gates e un allenamento altrettanto serio anche in gigante, dove dovrà combattere con pettorali di partenza atroci, ovvero ben lontani dai primi trenta numeri. Vero punto di riferimento della squadra azzurra, Moelgg non ha certo paura di questa circostanza e anzi punta con decisione a tornare in alto: come ha dichiarato in un’intervista al sito Fisi meno di un mese fa, “l’obiettivo è rientrare nel primo gruppo di merito tanto in slalom quanto in gigante“. Tre medaglie iridate e 17 podi in Coppa del Mondo, con due vittorie alle quali si somma il trionfo nella coppetta di speciale del 2008, l’azzurro sembra avere serenità e sicurezza, due condizioni imprescindibili per far fruttare al meglio il proprio talento. Anche a 33 anni abbondanti, anche dopo un infortunio così grave. Per Manfred nulla è impossibile.

Per restare aggiornato sul mondo della montagna, visita La GrandeNeve, anche su Facebook

foto: credit Fisi

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@oasport.it

Lascia un commento

Top