MotoGP, insulti nel dopo gara. Valentino Rossi a Marc Marquez: “Sei un bastardo!”

Valentino-Rossi-FOTOCATTAGNI1.jpg

Dopo il duello all’OK Corral in pista, la diatriba furibonda tra Valentino Rossi e Marc Marquez è proseguita anche nel rovente dopo gara del GP di Malesia a Sepang.

Convocati dalla direzione di gara per visualizzare l’episodio incriminato e spiegare l’accaduto, i due avversari si sono trovati faccia a faccia. Il 36enne di Tavullia ha esordito con un ironico “Gran gara, eh?“, cui il catalano ha risposto con un laconico “Bel calcio“.

Secondo la stampa spagnola, inoltre, sarebbero volate parole grosse tra i due, in particolare da parte del centauro italiano. “Preferisco non riferire quello che mi ha detto Rossi, perché è stato molto sgradevole“, ha dichiarato Marquez. Il quotidiano Marca, poi, riferisce una delle frasi rivolte dal Dottore all’ormai odiatissimo rivale: “Sei un bastardo!“.

D’altronde Valentino è stato piuttosto sincero ai microfoni della stampa: “Ho detto a Marquez cosa penso di lui…“.

Attenzione: purtroppo la vicenda sembra ben lungi da una conclusione pacifica. Lo stesso Marquez ha annunciato un inquietante “Non finisce qui…“.

Intanto Lin Jarvis, director manager del team Yamaha, è sicuro: “Valentino Rossi a Valencia ci sarà. E’ una situazione difficile, ma sapremo gestirla“. La sensazione, ad ogni modo, è che l’incendio appiccato a Sepang sia destinato a propagarsi fino a Valencia. Con conseguenze imponderabili.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

2 thoughts on “MotoGP, insulti nel dopo gara. Valentino Rossi a Marc Marquez: “Sei un bastardo!””

  1. Luca46 scrive:

    Tra l’altro quello che dovrebbe far ragionare il ragzzo (Marquez) è uno che si vanta di un titolo vinto in una certa maniera. Per cui fate un po’ voi.

  2. Luca46 scrive:

    Ce ne abbiamo messo di tempo per capire che non finisce qua. Passerò per uno strenuo sostenitore di Rossi ma quello che mi fa più raccappricciare in tutta questa cosa dove non è tutto nero o bianco e dove entrambi hanno delle colpe mentre in Spagna hanno difeso a spada tratta Marquez, qua molti si sono scagliati contro Valentino senza far pesare di più l’altra parte della medaglia. Dopo il ritiro di Zoeggeler ci sono rimasti Vezzali, Pellegrini e Rossi. Tutti al crepuscolo. Un po’ di amor proprio e sentimento di patria ci vorrebbe. Nessuno che voglia difendere un telento che il mondo ci invidia da un becero attacco. Io me ne sono accorto subito delle dichiarazioni di Marquez e l’ho pure scritto. Jarvis ha poco da gestire perchè il problema non è con Lorenzo. Sia Marquez che Rossi il Lorenzo non se lo filano manco di striscio. Il mondiale passa in secondo piano. E’ una questione tra Rossi che ha visto in Marquez il suo erede e Marquez che ha in Rossi il suo punto di riferimento. Dopo la fenomenale stagione passata Marquez si è messo in testa di essere la nuova star. Quest’anno le cose non sono andate come pensava. In Argentina non ha gradito la sconfitta e ad Assen ha cercato vendetta purtroppo gli è andata male un altra volta. Non so se in cuor suo sia effettivamente convinto di essere danneggiato, anche perchè si lamenta di cose che lui stesso ha fatto con i suoi avversari, con Luthi tanto per citarne uno. Fatto sta che se l’è legata al dito. Il ragazzino non sa perdere e soprattutto non vuole perdere da Rossi. In Malesia voleva fare come a Philip Island relegare Rossi in quarta posizione facendogli perdere il treno con quelli davanti e poi vincere la gara. Di sicuro non è soddisfatto di quanto successo perchè è finito col culo per terra ed ha avuto la meglio un altra volta Rossi. Se vogliamo Rossi ha estratto un altro jolly dal mazzo. Inqueste situazioni riesce sempre a cavrsela meglio degli altri. Rossi partirà anche ultimo ma per Marquez è un altro attacco all’orgoglio. Adesso si va a Valencia e Marquez vorrebbe vincere perchè in Spagna davanti al suo pubblico non ci sta a beccarle dai connazionali ma vuole ancor meno che Rossi vinca il titolo. Sicuramente aveva calcolato 3 punti in meno per Rossi e questo gli complica le cose è ovvio che non sia contento. Tornando al discorso iniziale riguardo alla difesa di Valentino, va detto che per lo meno è sincero, quello che pensa lo dice apertamente. Marquez ha dimostrato di essere un falso ed un antisportivo. Valentino un tentativo di portare la contesa su altro piano lo ha fatto. Adesso Marquez ha tratto il dado. Nessuno ha messo in risalto questo aspetto fondamentale. Adesso vedremo cosa succederà perchè entreranno in gioco anche gli sponsor, discorsi di immagine, di soldi, ecc… però ci sono due che non vogliono sentir ragione.

Lascia un commento

Top