Judo: i ranking mondiali maschili e la situazione degli azzurri per la qualificazione olimpica

Judo-Teddy-Riner-Ryu-Shichinohe.jpg

Alla vigilia dell’importantissimo Grand Slam di Parigi, vediamo la situazione dei ranking mondiali delle sette categorie maschili. Come sempre, in rosso indicheremo i nomi dei vincitori dell’oro mondiale, mentre ci soffermeremo con maggiore attenzione sulla situazione dei judoka azzurri in vista della qualificazione olimpica

60 KG

Dopo il successo iridato di fronte al pubblico di casa, il kazako Yeldos Smetov si era portato in vetta alla ranking list mondiale. Ora, però, la classifica vede in prima posizione il sudcoreano Kim Won-Jin, che precede il kazako Orkhan Safarov e lo stesso Smetov. Carmine Di Loreto resta il migliore azzurro, in 84ma posizione, ma la qualificazione a Rio 2016 resta per ora distante: per punti olimpici, Di Loreto è 66mo, a 212 punti dall’ultimo qualificato, il kirghizo Otar Bestaev.

1 KIM Won jin KOR 2150 –
2 SAFAROV Orkhan AZE 2034 –
3 SMETOV Yeldos KAZ 1862 –
4 GANBAT Boldbaatar MGL 1810 –
5 LUTFILLAEV Sharafuddin UZB 1650 –
6 DASHDAVAA Amartuvshin MGL 1425 ▲ 1
7 IBRAYEV Rustam KAZ 1408 ▼ 1
8 MUDRANOV Beslan RUS 1376 –
9 SHISHIME Toru JPN 1370 –
10 PAPINASHVILI Amiran GEO 1348 –
11 TAKATO Naohisa JPN 1316 –
12 KIDO Shinji JPN 1190 –
13 KITADAI Felipe BRA 1026 –
14 LIMARE Vincent FRA 1010 –
15 ENGLMAIER Tobias GER 935 ▲ 1
16 UROZBOEV Diyorbek UZB 918 ▲ 1
17 GANBOLD Kherlen MGL 886 ▼ 2
18 DAVTYAN Hovhannes ARM 830 –
19 MCKENZIE Ashley GBR 828 –
20 OSHIMA Yuma JPN 790 ▲ 15

84 DI LORETO Carmine maria ITA 138 ▲ 2
131 LOMBARDO Daniel ITA 52 ▲ 1
147 ANDREOLI Fabio ITA 39 –
192 BASILE Fabio ITA 18 –

66 KG

Il russo Mikhail Pulyaev comanda la classifica davanti al mongolo Tumurkhuleg Davaadorj, all’ucraino Georgii Zantaraia ed al campione iridato An Ba-Ul (Corea del Sud). Per i colori azzurri, Elio Verde è risalito fino alla ventottesima posizione, ma soprattutto occupa la 25ma piazza del ranking olimpico, sinonimo di qualificazione virtuale con 142 punti di vantaggio sul primo degli esclusi, il russo Arsen Galstyan, che è comunque il numero cinque della sua nazionale, e 145 sul tunisino Houssem Khalfaoui. Da notare anche il balzo di 48 posizioni effettuato da Fabio Basile dopo il podio di Glasgow.

1 PULYAEV Mikhail RUS 2140 –
2 DAVAADORJ Tumurkhuleg MGL 1954 –
3 ZANTARAIA Georgii UKR 1904 –
4 AN Baul KOR 1640 –
5 SHERSHAN Dzmitry BLR 1558 ▲ 1
6 TAKAJO Tomofumi JPN 1500 ▼ 1
7 SOBIROV Rishod UZB 1312 –
8 SHIKHALIZADA Nijat AZE 1278 –
9 OATES Colin GBR 1258 –
10 SEIDL Sebastian GER 1195 ▲ 2
11 KORVAL Loic FRA 1168 ▼ 1
12 TAKAICHI Kengo JPN 1164 ▼ 1
13 POLLACK Golan ISR 1042 –
14 KHAN-MAGOMEDOV Kamal RUS 1018 –
15 ABE Hifumi JPN 1016 ▲ 4
16 BOUCHARD Antoine CAN 868 ▼ 1
17 DOVDON Altansukh MGL 868 –
18 URIARTE Sugoi ESP 844 ▼ 2
19 CHIBANA Charles BRA 770 ▼ 1
20 MA Duanbin CHN 742 ▲ 7

28 VERDE Elio ITA 562 ▲ 1
87 BRUNO Emanuele ITA 161 ▼ 5
116 PIRAS Matteo ITA 99 ▼ 1
128 BASILE Fabio ITA 76 ▲ 48
148 CRESSI Diego ITA 50 ▼ 7
175 MEDVES Matteo ITA 36 ▲ 30
265 FARALDO Davide ITA 10 –

73 KG

L’azero Rustam Orujov continua a precedere l’israeliano Sagi Muki ed il georgiano Nugzari Tatalashvili. Il campione iridato Shohei Ono, occupa invece la quarta posizione. Andrea Regis resta il miglior azzurro del ranking, anche se scivola in 44ma posizione in seguito all’infortunio che lo ha tenuto lontano dai tatami. Nella classifica olimpica è 48mo.e dista esattamente centoundici punti dalla posizione del ceco Jaromír Ježek, attualmente l’ultimo dei qualificati virtuali alla competizione a cinque cerchi. A soli ventisei punti da Regis, poi, troviamo Marco Maddaloni. CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ SULLA CATEGORIA 73 KG

1 ORUJOV Rustam AZE 2027 –
2 MUKI Sagi ISR 1716 –
3 TATALASHVILI Nugzari GEO 1602 –
4 ONO Shohei JPN 1554 –
5 NAKAYA Riki JPN 1550 –
6 AN Changrim KOR 1458 –
7 IARTCEV Denis RUS 1378 –
8 UNGVARI Miklos HUN 1342 –
9 SAINJARGAL Nyam-ochir MGL 1316 –
10 ELMONT Dex NED 1221 –
11 DRAKSIC Rok SLO 1209 –
12 HONG Kuk hyon PRK 1192 –
13 GANBAATAR Odbayar MGL 1000 –
14 AKIMOTO Hiroyuki JPN 950 ▲ 1
15 SCVORTOV Victor UAE 948 ▲ 3
16 SHAVDATUASHVILI Lasha GEO 930 –
17 MOGUSHKOV Musa RUS 901 ▲ 3
18 DUPRAT Pierre FRA 874 ▼ 4
19 DELPOPOLO Nicholas USA 834 ▲ 2
20 POMBO DA SILVA Alex william BRA 829 ▼ 3

44 REGIS Andrea ITA 420 ▼ 4
63 MADDALONI Marco ITA 286 ▲ 4
74 PARLATI Enrico ITA 205 ▲ 6
171 MELONI Augusto ITA 40 ▼ 20
186 TOSOLINI Ermes ITA 36 ▼ 1
191 ESPOSITO Antonio ITA 32 –
241 SCOLLO Gesualdo ITA 16 ▼ 29

81 KG

Il neocampione iridato Takanori Nagase mantiene la leadership del ranking della categoria 81 kg, precedendo il georgiano Avtandili Tchrikishvili ed il canadese Antoine Valois-Fortier. L’azzurro Antonio Ciano è attualmente al 23mo posto, sinonimo anche di diciottesima posizione nel ranking olimpico, con un margine di 202 lunghezze sul portoghese Diogo Lima.

1 NAGASE Takanori JPN 2542 –
2 TCHRIKISHVILI Avtandili GEO 2540 –
3 VALOIS-FORTIER Antoine CAN 2260 –
4 PIETRI Loic FRA 1720 –
5 NIFONTOV Ivan RUS 1570 –
6 PENALBER Victor BRA 1478 –
7 TOMA Sergiu UAE 1414 ▲ 3
8 MARESCH Sven GER 1264 ▼ 1
9 KIM Jae-bum KOR 1214 ▼ 1
10 KHUBETSOV Alan RUS 1064 ▼ 1
11 WIECZERZAK Alexander GER 1057 –
12 MARGIANI Ushangi GEO 1026 –
13 MAGOMEDOV Sirazhudin RUS 1010 ▲ 1
14 MOUSTOPOULOS Roman GRE 970 ▲ 2
15 IMAMOV Yakhyo UZB 953 ▼ 2
16 KHALMURZAEV Khasan RUS 914 ▼ 1
17 BOTTIEAU Joachim BEL 845 ▲ 1
18 STEVENS Travis USA 836 ▼ 1
19 VOROBEV Ivan RUS 816 ▲ 4
20 KRIZSAN Szabolcs HUN 794 ▼ 1

23 CIANO Antonio ITA 666 ▼ 1
86 CAROLLO Massimiliano ITA 146 ▲ 2
93 MARCONCINI Matteo ITA 115 –
154 POETA Luca ITA 48 ▼ 12
161 CAROLLO Giovanni ITA 43 ▼ 2
269 D ALESSANDRO Raffaele ITA 6 ▼ 1

90 KG

Anche in questo caso, a guidare la classifica IJF è il neocampione iridato, il sudcoreano Gwak Dong-Han, che precede l’ex leader del ranking, l’olandese Noël van ‘t End, ed il giapponese Mashu Bake. L’azzurro Walter Facente perde tre posizioni ed è ora diciannovesimo, mentre a livello di ranking olimpico è attualmente 37mo. Il calabrese ha dunque perso lo status di “ripescato” virtuale del continente europeo, e dista trentaquattro punti dalla qualificazione diretta dell’ucraino Quedjau Nhabali.

1 GWAK Dong han KOR 2541 –
2 VAN T END Noel NED 2062 –
3 BAKER Mashu JPN 2046 –
4 LIPARTELIANI Varlam GEO 1940 –
5 GVINIASHVILI Beka GEO 1930 –
6 TOTH Krisztian HUN 1880 –
7 DENISOV Kirill RUS 1700 –
8 ILIADIS Ilias GRE 1094 –
9 USTOPIRIYON Komronshokh TJK 986 –
10 NISHIYAMA Daiki JPN 970 ▲ 1
11 VOPROSOV Kirill RUS 969 ▲ 1
12 IDDIR Alexandre FRA 969 ▼ 2
13 ELMONT Guillaume NED 916 –
14 YOSHIDA Yuya JPN 906 –
15 KUKOLJ Aleksandar SRB 847 –
16 ODENTHAL Marc GER 834 ▲ 14
17 GONZALEZ Asley CUB 802 –
18 DVARBY Joakim SWE 792 –
19 FACENTE Walter ITA 769 ▼ 3
20 LKHAGVASUREN Otgonbaatar MGL 757 –

132 LOPORCHIO Giuliano ITA 42 ▲ 3
155 CAROLLO Giovanni ITA 32 ▲ 3
196 MUNGAI Nicholas ITA 12 ▼ 3
196 MIRANDA Fabio ITA 12 ▼ 3

100 KG

Il ranking mondiale vede il primato dell’azero Elmar Gasimov sul tedesco Karl-Richard Frey, mentre la perdita del titolo iridato è costata la leadership al ceco Lukáš Krpálek, ora terzo. La medaglia d’oro di Astana, il giapponese Ryunosuke Haga, occupa invece l’ottavo posto. Domenico Di Guida, miglior italiano della categoria, si trova in 41ma posizione. Per quanto riguarda la qualificazione olimpica, il campano è invece 36mo a 94 punti dall’ultimo dei qualificati virtuali, Ivan Remarenco (Emirati Arabi Uniti).

1 GASIMOV Elmar AZE 2330 –
2 FREY Karl-richard GER 2044 –
3 KRPALEK Lukas CZE 2034 –
4 PETERS Dimitri GER 1986 –
5 PACEK Martin SWE 1749 –
6 DARWISH Ramadan EGY 1748 –
7 NIKIFOROV Toma BEL 1662 –
8 HAGA Ryunosuke JPN 1650 –
9 MARET Cyrille FRA 1636 –
10 BISULTANOV Adlan RUS 1340 –
11 GROL Henk NED 1266 ▲ 1
12 BOUYACOUB Lyes ALG 1207 ▲ 1
13 RAKOV Maxim KAZ 1152 ▼ 2
14 CHO Guham KOR 1108 –
15 ARMENTEROS Jose CUB 1097 –
16 CORREA Luciano BRA 1018 –
17 NAIDAN Tuvshinbayar MGL 974 –
18 BLOSHENKO Artem UKR 922 –
19 KOSTER Jason NZL 894 –
20 FONSECA Jorge POR 775 –

41 DI GUIDA Domenico ITA 296 ▼ 3
67 ARDIZIO Luca ITA 152 ▼ 2
77 D ARCO Vincenzo ITA 122 ▲ 46

+100 KG

Il fuoriclasse Teddy Riner conserva naturalmente il primo posto con un netto margine su tutti i concorrenti. Il francese precede ora il giapponese Ryu Shichinohe, due volte medagliato d’argento negli ultimi due appuntamenti iridati, ed il tunisino Faicel Jaballah, che hanno scavalcato l’ungherese Barna Bor. Alessio Mascetti, tornato dall’infortunio, continua la sua scalata nel ranking ed è 59mo grazie alla medaglia d’argento di Glasgow. Il suo 49mo posto del ranking olimpico vale provvisoriamente un posto da “ripescato” europeo e dista 114 punti dalla qualificazione diretta del cubano Álex García Mendoza.

1 RINER Teddy FRA 2550 –
2 SHICHINOHE Ryu JPN 1790 ▲ 1
3 JABALLAH Faicel TUN 1698 ▲ 1
4 BOR Barna HUN 1685 ▼ 2
5 OKRUASHVILI Adam GEO 1666 –
6 SAIDOV Renat RUS 1640 –
7 MEYER Roy NED 1536 –
8 MATIASHVILI Levani GEO 1400 –
9 SILVA Rafael BRA 1262 –
10 NATEA Daniel ROU 1211 –
11 HARASAWA Hisayoshi JPN 1130 –
12 OJITANI Takeshi JPN 1060 –
13 KHAMMO Iakiv UKR 1035 –
14 SARNACKI Maciej POL 954 ▲ 2
15 KIM Sung-min KOR 938 ▲ 2
16 MOURA David BRA 937 ▼ 2
17 BREITBARTH Andre GER 900 ▼ 2
18 BATTULGA Temuulen MGL 891 ▲ 6
19 NISHIGATA Kenta JPN 880 ▲ 12
20 KRAKOVETSKII Iurii KGZ 855 ▼ 2

59 MASCETTI Alessio ITA 177 ▲ 9

QUI I RANKING OLIMPICI FEMMINILI

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IJF

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top