Hockey su ghiaccio, Ebel: Bolzano nono in classifica dopo la prima parte di stagione

Hockey-club-bolzano-vause-hockey-su-ghiaccio-foto-vanna-antonello-fb-hcb-fans.jpg

Dopo undici giornate di campionato il Bolzano ha terminato la fase iniziale della Ebel 2015-2016. La compagine altoatesina, come sempre assemblata negli ultimi giorni prima dell’inizio dell’anno e con qualche innesto giunto addirittura dopo le prime settimane, occupa al momento il nono posto in classifica con 15 punti, frutto di quattro vittorie, cinque sconfitte e un successo e un ko agli shout-out.

CARATTERE – Tra alti e bassi, quello che sta piacendo di questi Foxes è il carattere, aspetto fondamentale della gestione di Tom Pokel che, nel 2013-2014, trascinò proprio il Bolzano a uno storico trionfo nel primo anno di partecipazione alla Ebel. Il budget dei biancorossi è sicuramente inferiore a quello di squadre come Vienna e Salisburgo, ma la grinta dei giocatori e le idee del coach possono fare nuovamente la differenza. Il Bolzano sceso sul ghiaccio finora, infatti, vale (almeno) i play-off e deve ancora scoprire tutte le proprie potenzialità.

VOLTI NUOVI – La squadra, proprio perché molti giocatori sono arrivati solo nelle ultime giornate, vanta infatti ancora grandi margini di crescita. La linea Broda-Vause-Pollastrone gira al meglio, ha totalizzato la maggior parte dei punti (7-13-11) e rappresenta ormai una certezza. Buona anche la partenza degli ex Valpellice Nate DiCasmirro (4) e Matt Pope (4), ma quest’ultimo è poi stato frenato da una squalifica di ben quattro turni. Escludendo i veterani Alexander Egger e Anton Bernard, Pokel si attende passi in avanti da tutto il resto del gruppo. E ieri è sbarcato in Italia Nick Palmieri, robusta ala 26enne con all’attivo quasi 100 partite in NHL. Ha firmato un try-out e potrebbe fare la differenza.

STATISTICHE – Se il powerplay, ovvero le situazioni di superiorità numerica, funziona (quarto posto nella speciale classifica con il 16% di efficacia, cioè di gol), meno bene si deve parlare del penalty killing. Nelle situazioni di inferiorità numerica, infatti, il Bolzano ha subito una rete avversaria più di un quinto delle volte ed è la seconda squadra più battuta dopo gli sloveni del Ljubljana, fanalino di coda della stagione e paragone tutt’altro che positivo.

PROSSIMI IMPEGNI – Weekend di passione in vista, scrive il sito ufficiale, e non potrebbe esserci definizione più corretta per presentare il doppio impegno che attende il Bolzano tra oggi (ore 19.45) e domani (16) al Palaonda. Arrivano infatti il Vienna e il Klagenfurt, rispettivamente la sesta e la quarta forza del campionato. Dopo le due sconfitte consecutive contro Salisburgo e Graz, i Foxes hanno bisogno di punti e dovranno giocare al meglio per conquistarli.

Team  GP W L OW OL PTS
1 Znojmo 11 8 2 0 1 25
2 Linz 11 7 3 0 1 22
3 Salzburg 11 6 3 1 1 21
4 Klagenfurt 11 5 3 1 2 19
5 Dornbirn 11 6 4 0 1 19
6 Vienna 11 4 3 3 0 18
7 Innsbruck 11 4 5 2 0 16
8 Villach 11 4 5 1 1 15
9 Bolzano 11 4 5 1 1 15
10 Fehervar 11 3 6 2 0 13
11 Graz 11 2 7 0 2 8
12 Ljubljana 11 1 7 1 2 7

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Antonello Vanna/pagina Facebook Hcb Fans

Tag

Lascia un commento

Top