Volley, Coppa del Mondo – L’Argentina beffa l’Iran: cade una big! Russia e USA, tutto facile

Argentina-volley.jpg

In pieno corso di svolgimento la prima giornata della Coppa del Mondo 2015 di volley maschile che assegna due pass per le Olimpiadi 2016. In Giappone, dopo la vittoria dell’Italia sul Canada, si sono completati altri tre match: due conferme e una grande sorpresa già determinante per la classifica.

 

Argentina vs Iran       3-1 (25-27; 25-22; 25-22; 26-24)

Julio Velasco ritrova la Nazionale che lui stesso ha contribuito a portare tra le sfere alte del volley internazionale e gioca un brutto scherzetto. L’Albiceleste del guru, nonostante l’assenza di Gonzalez, sconfigge l’Iran che commette un passo falso forse decisivo nella corsa al pass olimpico. I persiani, considerati tra le cinque favorite per i primi due posti finali, potrebbero essersi già chiamati fuori dalla corsa a Rio 2016.

Una vittoria inattesa dei sudamericani anche se non sorprendente, arrivata grazie alla prestazione vertiginosa di Facundo Conte (26 punti, 3 aces) e di Sebastian Solé (16 punti ma soprattutto 8 muri!), entrambi ben imbeccati dal genio di De Cecco. Iran confuso, steso dai muri sudamericani e da una prestazione offensiva tutt’altro che esaltante: solo Mousavi va in doppia cifra (13), tutti gli altri sono sotto il 50% offensivo a cominciare da Mahmoudi (9) sostituito nel quarto set da Ghafour (9) ed Ebadipour (9).

 

USA vs Australia         3-0 (25-23; 25-12; 25-15)

Nessun problema per gli uomini di Spiraw che si sbarazzano dei volleyroos di Santilli con più facilità di quanto si potesse pensare alla vigilia. Rimangono a riposo Smith e Kawika Shoji ma per il resto ci sono tutti i big in campo, trascinati da Anderson (17 punti) e Russell (14, 3 aces) mentre Sander è poco servito (7). All’Australia non basta il solo Edgar (13).

 

Russia vs Venezuela       3-0 (29-27; 25-16; 25-15)

Gli uomini di Alekno soffrono incredibilmente nel primo set contro gli intraprendenti ragazzi di Nacci poi si distendono bene e chiudono tranquillamente la pratica sudamericana.

Rimane in panca la stella Spiridonov, titolare il 40enne Tetyukhin al grande rientro ma poi sostituito da Sivozhelez nel corso del secondo set. Non deludono gli altri big Ilinykh (12 punti) e Muserskiy (10, 3 muri), molto bene Mikhaylov (12, 3 aces).

 

Articoli correlati:

Coppa del Mondo 2015 – Gran debutto dell’Italia: il Canada va ko con disattenzioni, Zaytsev e Juantorena ok

Coppa del Mondo 2015 – Italia, le pagelle del debutto: Canada sconfitto, Zaytsev Imperatore, Juantorena ruggisce

Coppa del Mondo 2015 – L’Argentina beffa l’Iran: cade subito una big! Tutto facile per USA e Russia

 

(foto FIVB)

Lascia un commento

Top