Volley, Coppa del Mondo – Italia, le pagelle del debutto: Canada sconfitto, Zaytsev Imperatore, Juantorena ruggisce

OsmanyJuantorenaofItalycelebratesafterapoint-1.jpg

L’Italia ha sconfitto il Canada al suo debutto in Coppa del Mondo (clicca qui per la cronaca). Di seguito il consueto commento e le pagelle degli azzurri.

 

ITALIA: 6,5. Qualche disattenzione di troppo nel terzo set perso mette qualche macchina a un debutto comunque positivo della nostra Nazionale che entra in Coppa del Mondo affrontando un avversario tutt’altro che impossibile ma non di certo l’ultimo arrivato. Soffriamo la loro compattezza e qualche buona individualità offensiva, ma c’è poco da discutere appena alziamo il ritmo e produciamo difese continuate.

Un esordio convincente se ci limitiamo a guardare i lati positivi, tra cui un’ottima efficienza offensiva, la resa difensiva e il cuore nel rimontare sei punti nel terzo parziale. Di certo un inizio che ci ha permesso di scaldare le gambe e di lasciarci alle spalle i disastri dell’ultimo anno (o almeno provare a farlo). Ora si sale di un gradino: stanotte ci aspetta l’Australia.

 

IVAN ZAYTSEV: 7. Lo Zar non è al top nei primi due set ma sale subito in cattedra dal terzo in poi quando Giannelli decide di insistere maggiormente sul suo opposto. È lui il protagonista assoluto della rimonta nel terzo parziale (anche se i sei punti ricuciti saranno poi inutili), poi salirà sugli scudi in avvio del quarto set pescando subito il break decisivo che consegna la vittoria all’Italia. Giusto che sia lui a chiudere il match con una grande bordata. Ottimo il ritorno da opposto dopo qualche mese di sofferenza da schiacciatore, per lui parla anche il tabellino che recita 20 punti e il 50% in fase offensiva.

OSMANY JUANTORENA: 7. Il primo punto dell’Italia in questa Coppa del Mondo porta il suo nome: un segno del destino per lo schiacciatore di origini cubane che debuttava con l’azzurro. Nei primi due set è lui a dettare legge, chiamato continuamente in causa da Giannelli: picchia duro, mette in difficoltà i canadesi, decide il secondo set dal servizio. Negli altri due parziali cala il rendimento anche perché Giannelli decide di spingere giustamente su Zaytsev ma la Pantera non fa mancare il suo contributo. Sarà premiato come MVP proprio per quanto esibito nella prima metà dell’incontro. Le statistiche parlando di 14 punti (3 muri, 1 ace).

 

SIMONE GIANNELLI: 6,5. Ampiamente promosso il 19enne che, dopo le partite da titolare nella Final Six di World League, esordisce a tutti gli effetti in un match davvero pesante, in un torneo che vale un pass olimpico. Lui che non era nemmeno nato quando l’Italia vinceva la sua prima e unica World Cup… Ottima gestione del reparto offensivo, con i tre bomber (Zaytsev, Juantorena e Lanza) calmierati a seconda del momento.

FILIPPO LANZA: 6,5. Un quarto set da autentico numero 1 ma è pesante l’errore sul 20-20 del terzo set quando l’Italia stava profondendo il massimo sforzo per chiudere rapidamente la partita dopo aver rimontato ben sei lunghezze di vantaggio. Intelligente com’è si riscatta repentinamente, affondando nell’ormai sfilacciata difesa canadese. Il nostro schiacciatore, eccellente anche in ricezione, chiuderà con 15 punti e il 60% in attacco.

MATTEO PIANO: 6,5. Una vera saracinesca capace di gestire ottimamente l’attacco canadese. Per lui parlano i 5 muroni: quando l’Italia scappa è anche merito della sua attività sottorete. Un ottimo rientro dopo l’operazione post campionato.

 

SIMONE BUTI: 6+. Non era facile gestire la prima da capitano. Lo fa ottimamente, spronando i compagni e facendo tutto quello che doveva fare nel suo ruolo di “reggente temporaneo” come lui stesso aveva definito.

MASSIMO COLACI: 6,5. Encomiabile come sempre, i suoi salvataggi ci aiutano a ricucire lo strappo nel terzo set mentre negli altri parziali una sua ordinaria attività di amministrazione ci permette di tenere agevolmente il pallino del gioco, sfruttando i suoi interventi per rigiocare al meglio in fase offensiva.

PASQUALE SOTTILE: S.V. Viene inserito da Blengini nei finali di tutti i set e l’Italia gioca qualche scambio col doppio palleggiatore. A 37 anni il grande rientro in Nazionale.

IACOPO MASSARI e MATTEO ANZANI: S.V. Spediti in campo sul finale del quarto set. Occasione per assaggiare il campo.

Non entrati: OLEG ANTONOV, SALVATORE ROSSINI, GIULIO SABBI, LUCA VETTORI.

 

Articoli correlati:

Coppa del Mondo 2015 – Gran debutto dell’Italia: il Canada va ko con disattenzioni, Zaytsev e Juantorena ok

Coppa del Mondo 2015 – Italia, le pagelle del debutto: Canada sconfitto, Zaytsev Imperatore, Juantorena ruggisce

Coppa del Mondo 2015 – Le parole degli azzurri. Blengini: “Buon atteggiamento”. Juantorena: “Decisivo? Conta il gruppo”. Lanza, Buti, Giannelli e Piano contenti

Coppa del Mondo 2015 – L’Argentina beffa l’Iran: cade subito una big! Tutto facile per USA e Russia

Coppa del Mondo 2015 – Prima giornata: ok tutte le big, cade l’Iran. Tutti i risultati e la nuova classifica

 

(foto FIVB)

Lascia un commento

Top