Superbike, Round Francia 2015: Rea già Campione, derby britannico anche per la piazza d’onore

Sykes-Superbike-Fabio-Bosi.jpg

Il primo weekend di ottobre ospiterà il penultimo round del Campionato Mondiale Superbike 2015, in programma sul circuito francese di Nevers Magny-Cours. Il tracciato borgognese è un mix molto tecnico di lunghe curve e stretti tornanti ed è famoso anche per il meteo incostante e la pioggia, che spesso vivacizza la bagarre fra team e piloti. Nell’ultima tappa di Jerez, Jonathan Rea è diventato il quinto britannico a laurearsi Campione del Mondo SBK nonché il primo nordirlandese a compiere questa impresa. Il pilota KRT ha completato il suo perfetto puzzle iridato con cinque gare d’anticipo (una era la gara2 spagnola). Adesso non resta che spostare l’attenzione sulla battaglia per il secondo posto finale, che vede Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team) in vantaggio di 22 punti su Tom Sykes (Kawasaki Racing Team). L’ennesimo derby britannico della categoria in questa stagione: Galles – Inghilterra. Sykes spera fin d’ora non vada a finire come il recente match ai mondiali di rugby…

Con 25 punti a disposizione del vincitore di gara e, quindi, 100 ancora in palio tra Francia e ultimo round in Qatar, la situazione è tutt’altro che decisa. Dei due contendenti, Davies è sicuramente quello più in forma, avendo conquistato ben 140 dei 150 punti disponibili negli ultimi tre round. Sykes ha però dalla sua il fatto di non aver mai chiuso il Mondiale al di sotto della seconda posizione nelle ultime tre edizioni.

Situazione decisa anche nella corsa al titolo costruttori. Kawasaki doveva finire nella top eight in gara2 a Jerez e lo ha fatto, ottenendo così un traguardo mai raggiunto prima, nonostante i titoli piloti di Russell (1993) e Sykes (2013). La battaglia per il secondo posto vede invece Ducati con 78 punti di vantaggio su Aprilia, prima tra i costruttori nel 2014. Con l’annunciato ritorno da protagonista della Yamaha nell’universo SBK ci sarà un ulteriore pretendente credibile per il prossimo anno.

Un punto di domanda non da poco, circa il campo partenti del Fassi French Round, è stato finalmente cancellato. Lo sfortunato pilota italiano Davide Giugliano (Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team), che a Jerez è stato sostituito da Michele Pirro in sella alla Panigale R, verrà rimpiazzato dal trentaduenne aretino Luca Scassa a Magny-Cours e dallo spagnolo Xavi Forés a Losail, in Qatar.

Con i giochi iridati già in archivio, le ultime news SBK sono state catalizzate, soprattutto per noi italiani, da due annunci molto interessanti: la Yamaha tornerà a correre in forma ufficiale nel Mondiale Superbike 2016 (l’ex iridato Sylvain Guintoli e la stellina inglese Alex Lowes guideranno la YZF-R1) e Valentino Rossi sarà coinvolto in alcuni test invernali, a stagione MotoGP conclusa. Mentre il suo vecchio “nemico” Max Biaggi ha dichiarato che gareggerà nell’ultimo appuntamento qatariota del Mondiale SBK 2015, in programma il 18 ottobre in notturna. Prospettive a lungo termine intriganti… Certo, sono ormai lontani i tempi dei selvaggi scontri in pista e, soprattutto, dialettici fra i due uomini-piloti diversi come la notte e il giorno, eppure, con due notizie tali rese pubbliche a poco tempo di distanza l’una dall’altra, il proverbiale dualismo Rossi-Biaggi è tornato per un attimo a suggestionare tutti gli amanti del motociclismo made in Italy.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Fabio Bosi

Lascia un commento

Top