Coppa Davis 2016: l’Italia pesca la Svizzera. Dubbio sulla presenza di Federer

tennis-federer-wawrinka-coppa-davis-federtennis-tonelli.jpg

L’Italia affronterà la Svizzera nel primo turno della Coppa Davis 2016. Un sorteggio positivo? Difficile dirlo ora. Molto, se non tutto dipenderà dalla presenza di Roger Federer e Stan Wawrinka, rispettivamente numero 2 e 4 del mondo. In realtà proprio Federer ha già lasciato intuire di non essere molto propenso a partecipare alla prossima Coppa Davis, in una stagione in cui avrà 35 anni e nella quale punterà con decisione a quell’oro olimpico in singolare che gli è sempre sfuggito.

Si giocherà in Italia, certamente sulla terra rossa. Qualora fossero presenti Federer e Wawrinka, gli elvetici partirebbero nettamente favoriti. In caso di assenza di uno dei due, la sfida diventerebbe invece molto equilibrata, anzi con un leggero vantaggio per gli azzurri. Va detto che Fabio Fognini, come già dimostrato lo scorso anno con Andy Murray, sulla terra può competere con qualsiasi avversario.

Il resto della nazionale svizzera è davvero poca roba. Tolti i grandi totem, il miglior tennista rossocrociato nel ranking Atp è Adrien Bossel, n.274, seguito dall’ormai 34enne Marco Chiudinelli (348). Insomma, a prescindere dall’esito della prossima Coppa Davis, la Svizzera rischia di vivere un periodo buio nel prossimo futuro dopo i fasti dell’era Federer.

Sono sei i precedenti in Davis tra Italia e Svizzera, con 3 successi per parte. Gli elvetici, tuttavia, si sono imposti nelle ultime tre circostanze, l’ultima volta nella semifinale di Ginevra nel 2014. L’ultimo successo azzurro risale addirittura al 1980, un netto 5-0 a Torino firmato dall’attuale capitano Corrado Barazzutti, nonché da Adriano Panatta, Paolo Bertolucci e Gianni Ocleppo.

In caso di passaggio del turno, l’Italia disputerebbe il quarto di finale (accessibile) con una tra Polonia ed Argentina.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

federico.militello@oasport.it

Foto: Tonelli Federtennis

Lascia un commento

Top