Vuelta a España 2015: festa azzurra con Sbaragli! Battuto Degenkolb in volata

Sbaragli-Jérémy-Günther-Heinz-Jähnick-CC-BY-SA-3.0.png

Si è interrotto a 4 chilometri dal traguardo il sogno di Alessandro De Marchi nella decima tappa della Vuelta a España. In fuga con altri 36 corridori, il Rosso di Buja si è arreso al ritorno del gruppo, poi regolato da Kristian Sbaragli in volata a Castellon per una tappa che ha parlato italiano dal primo all’ultimo metro.

La tappa, adatta alle fughe con partenza da Valencia, ha ispirato molti atleti ad attaccare. Il numeroso gruppo formatosi è esploso sulla salita dell’Alto del Disierto de las palmas. Al comando sonor imasti De Marchi (BMC) e Romain Sicard (Europcar), cui si è aggiunto Kenny Ellissonde (FDJ) in vista dello scollinamento. Il gruppo, però, si è portato a pochi secondi dagli attaccanti, andando a riprenderli ormai a pochi chilometri dalla conclusione. Per De Marchi un’ottima prova dopo un annata difficile a causa di una tendinite che per mesi l’ha tenuto lontano dalle corse.

La volata, molto complessa, ha visto trionfare l’azzurro Kristian Sbaragli MTN Qhubeka), bravo a prendere la giusta posizione in gruppo ad esprimersi al meglio nei 150 metri finali bruciando tutti gli altri velocisti rimasti in gruppo. Seconda posizione per John Degenkolb (Giant-Alpecin), troppo arretrato nell’impostazione della volata. Poi Jose Joaquim Rojas (Movistar), terzo a completare il podio.

Nessun cambiamento nelle prime posizioni della classifica generale, con Tom Dumoulin che ha mantenuto la maglia rossa.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: Jérémy-Günther-Heinz Jähnick

Lascia un commento

Top