Nuoto, Mondiali Kazan 2015: un argento per Alberto Castagnetti

CASTA_620.jpg

Si dice che la 4×200 stile libero sia il termometro di un movimento. Ebbene, se due indizi fanno una prova, l’Italia femminile sta bene assai. Oro europeo a Berlino 2014, argento mondiale oggi a Kazan 2015.

Alice Mizzau, Erica Musso, Chiara Masini Luccetti e Federica Pellegrini (più Diletta Carli, riserva) conquistano la prima, storica, medaglia iridata per la staffetta azzurra. E’ un secondo posto frutto di una rimonta da sogno, dietro soltanto agli Usa delle marziane e davanti a tutte le altre nazioni, ottimo segnale anche in vista del coronamento di questo biennio, le Olimpiadi di Rio 2016. Ma per il futuro c’è tempo, anche perché con una Pellegrini così tutto è possibile. Intanto si festeggia.

Incredule, le azzurre si sono mostrate entusiaste e commosse ai microfoni di RaiSport. Un’ex azzurra, adesso commentatrice tecnica per Nuova Rete (tv privata emiliana che trasmetterà in esclusiva la Coppa del Mondo dal prossimo 11 agosto con link al live streaming anche su OA Sport) e assidua twittatrice durante le gare internazionali, Cristina Chiuso, ha invece rivolto un pensiero a chi gran parte di questa staffetta l’ha formata: Alberto Castagnetti. Per non dimenticare mai da dove veniamo.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

 

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Lascia un commento

Top