Nuoto di fondo, Mondiali Kazan 2015: IMPRESA ITALIA! Ruffini oro, Furlan bronzo

Simone-Ruffini-nuoto-di-fondo-foto-twitter-carlos-morando.jpg

La 25 chilometri mondiale di nuoto di fondo sorride e incorona l’Italia come già successo a Barcellona 2013 con l’oro di Martina Grimaldi a riscatto di una 10 km sotto le aspettative. Questa volta sono gli uomini, però, a regalare grandi gioie al Bel Paese. Simone Ruffini vince in solitaria, Matteo Furlan – alla seconda maratona della carriera dopo il secondo posto dei campionati nazionali di Castelgandolfo – è medaglia di bronzo come nella 5 chilometri d’apertura. La rassegna iridata azzurra, dunque, si tinge d’oro in extremis.

Ruffini e Furlan nuotano al meglio delle loro possibilità, fisicamente ma soprattutto mentalmente. Fanno sfogare i rivali in apertura e, nel momento decisivo, fiutano l’attacco giusto. Prima rimangono in cinque, poi in quattro e alla fine solo in tre. C’è lo statunitense Alex Meyer a provare a mettere i bastoni tra le ruote dell’Italia, ma la tattica sfiancante in due contro uno risulta vincente. Furlan non riesce a reggere il ritmo e cede leggermente, ma Ruffini vola. Qualificato per Rio 2016 nella 10 chilometri, coglie la gioia più grande della sua carriera a 25 anni nelle acque del fiume Kazanka toccando in 4h53’10”7.

Poi arriva Meyer, che si arrende all’azzurro vincitore di una tappa di Coppa del Mondo in stagione, e terzo (+1’27”3) c’è proprio Matteo Furlan, che diventa il più medagliato della spedizione italiana ai Mondiali 2015. Solo applausi per la squadra del ct Massimo Giuliani, che a inizio gara si era mostrato ottimista ai microfoni di RaiSport. Si fidava dei suoi atleti e non è rimasto deluso: festa grande in casa Italia!

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

 

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Twitter Carlos Morando

Lascia un commento

Top