Boxe, Europei 2015: riscatto Italia! Cavallaro e Maietta volano ai quarti!

Salvatore-Cavallaro-Boxe-Pagina-FB-FPI.jpg

Archiviata una domenica che ha lasciato il segno per i colossali torti subiti, l’Italia si riscatta e centra due preziosissime qualificazioni ai quarti di finale agli Europei di boxe in corso di svolgimento a Samokov (Bulgaria).

Il match in assoluto più complicato appariva quello del peso medio Salvatore Cavallaro, opposto all’emergente francese Christian Mbilli Assomo, campione d’Europa juniores nel 2013 e vincitore di due match (senza sconfitte) nelle World Series of Boxing. Il siciliano partiva contratto, subendo la boxe scolastica, ma efficace del transalpino: guardia chiusa e avanzamento progressivo alla ricerca del corpo a corpo. La prima ripresa, dunque, se l’aggiudicava con merito Assomo. Il match cambiava radicalmente nel secondo round, quando finalmente l’azzurro sfruttava al meglio la maggiore altezza, anticipando le iniziative del francese con una serie di potenti ganci sinistri.
La contesa dunque si decideva nell’ultima e conclusiva frazione. Qui il transalpino avanzava a testa bassa, portando colpi larghi e confusionari, a differenza di un Cavallaro più cinico, attento a mantenere la distanza e colpire di rimessa. Unanime il verdetto finale da parte dei giudici: 29-28, 29-28, 29-28. Ora il siculo se la vedrà ai quarti con il britannico Troy Williamson.

Match senza discussione quello tra il peso gallo Francesco Maietta e l’ungherese Norbert Herceg. Nonostante un differenziale importante in termini di centimetri, il pugile del Bel Paese non ha incontrato alcuna difficoltà nel trovare sin da subito la giusta misura, dominando l’avversario in rapidità. Davvero convincente la prestazione del giovane campano, atteso ai quarti dal turco Nurettin Ovat, che ha sconfitto a sorpresa il più quotato moldavo Veaceslav Gojan, campione d’Europa nel 2011.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

federico.militello@oasport.it

Foto: Pagina FB FPI

 

Lascia un commento

Top