Basket, torneo di Trieste: Belinelli e Polonara super, l’Italia stende Michigan State. Problema per Gallinari

basket-della-valle-belinelli-torneo-di-koper-italbasket-fb-fip.jpg

Con molta meno sofferenza rispetto alla sfida di ieri, l’Italia si aggiudica anche la seconda partita del torneo di Trieste contro Michigan State, mettendo in mostra la solita grande quantità di talento ma anche i soliti difetti emersi nel periodo di preparazione. Gli uomini di Pianigiani sconfiggono gli statunitensi 90-69, prendendo il largo nel finale ma rischiando di essere addirittura raggiunti dagli avversari nell’ultimo quarto, a causa del (purtorppo) consueto calo di concentrazione troppo spesso protagonista delle amichevoli italiane. Sugli scudi in particolare Belinelli e Polonara, sempre presenti nei momenti di difficoltà.

Nel primo quarto la partita vive di strappi ed alto ritmo anche perchè Michigan State fa capire che, in quel di Trieste, è una pallacanestro veloce e piena di rischi la sua arma migliore. Il punteggio resta in equilibrio per metà della frazione, poi gli azzurri allungano: Belinelli fa vedere che dalla linea dei tre punti è una garanzia, ma anche Valentine per l’università statunitense non è da meno; prima della sirena però è ancora il neo giocatore dei Sacramento Kings a scaldare i cuori italiani mandando la squadra di Pianigiani (oggi alla sua 100esima panchina da allenatore della nazionale) al primo intervallo sul 26-16.

Il secondo periodo invece, vive di più sul “Tira & Molla”: Della Valle prova ad allargare il gap, ma Costello e compagni non sono d’accordo respingendo il tentativo di fuga dei rappresentanti del Bel Paese. La squadra di Tom Izzo infatti si tiene in linea di galleggiamento, mentre sul parquet le rotazioni tricolori aumentano con Pascolo, Cervi e Poeta che trovano spazio e minuti. Alla pausa del primo tempo, il punteggio è fissato quindi sul 44-34.

Da registrare, v’è purtroppo lo stop occorso a Danilo Gallinari: il cestista lombardo, nel corso del primo quarto, dopo aver manifestato un po’ di nervosismo, si è fermato a scopo precauzionale per un lieve affaticamento al ginocchio.

Il secondo tempo vede l’Italia continuare a fare la partita senza eccessiva difficoltà, riuscendo a mantenere gli americani a distanza di sicurezza. Sale in cattedra ulteriormente Achille Polonara, che ha un ottimo impatto sul quarto e trascina insieme a Gentile e il solito Belinelli. Gli azzurri, però, frenano pericolosamente ancora una volta nell’ultimo quarto: gli universitari non mollano la preda, attaccano con decisione il canestro con Forbes e Valentine in particolare e si portano addirittura a -5. In casa Italia gli azzurri, infatti, vanno a sprazzi e non offrono continuità. Un paio di lampi di Hackett e Belinelli riportano a +11 gli uomini di Pianigiani, che dimostrano comunque di non essere completamente spenti e di saper reagire. E infatti in un amen gli azzurri chiudono la questione e allungano fino al +16, con Polonara (doppia doppia per lui) che trova anche lo spazio per regalare una pregevole schiacciata al rimbalzo. L’ultimo minuto, poi, è accademia pura.

Twitter: @panstweet

Clicca Qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Basket

Foto: Pagina Facebook FIP

daniele.pansardi@oasport.it

Lascia un commento

Top