Pallanuoto, Mondiali Kazan 2015: esordio da dimenticare per il Settebello. La Grecia vince 11-10

Pallanuoto-Settebello-Tempesti-3-Renzo-Brico.jpg

Una brutta Italia viene sconfitta all’esordio nel Mondiale di Kazan 2015. La squadra di Sandro Campagna si arrende alla Grecia con il risultato di 11-10 e dovrà assolutamente rialzarsi nei prossimi incontri (dopodomani affrontiamo i padroni di casa della Russia). Davvero da dimenticare al più presto questa partita, una difesa davvero molto confusa e un attacco incostante.

Sembrava essere partito in discesa il Mondiale del Settebello, con la rete iniziale dopo 40” di Matteo Aicardi, invece è stato proprio un inizio da dimenticare. Quattro reti consecutive della Grecia hanno mandato a terra il morale degli azzurri che, nonostante tutto, sono riusciti a rialzarsi con le reti di Giorgetti e Luongo. Il periodo si è chiuso con il botta e risposta: prima Mourikis e poi Giorgetti su rigore per il definitivo 5-4. Anche il secondo quarto è stato a favore degli ellenici, molto attivi in difesa e cinici in attacco. Il solo Aicardi non è bastato. Nel terzo quarto le due reti di Figlioli e Giacoppo sembravano essere la sveglia in casa Italia, invece la segnatura di Fountulis su superiorità ha dato ancora il +2 ad un quarto dal termine. L’orgoglio azzurro nell’ultimo periodo era riuscito a portarci al pareggio con Figlioli e Giacoppo, ma l’ennesimo sbandamento in difesa ha sancito la sconfitta, con la rete definitiva di Afroudakis su rigore.

Greece-Italy 11-10

Greece: Flegkas 0, Mylonakis 0, Dervisis 0, Genidounias 1, Fountoulis 2, Pontikeas 0, C. Afroudakis 3, Delakas 0, Mourikis 2, Kolomvos 1, Gounas 2, Vlachopoulos 0, Galanopoulos 0. All. Vlachos

Italy: Tempesti 0, A. Di Fulvio 0, Velotto 0, Figlioli 2, Giorgetti 2, A. Fondelli 0, Giacoppo 1, N. Presciutti 0, N. Gitto 0, Luongo 2, Aicardi 2, Baraldi 1, Del Luongo 0. All. Campagna

Arbitri: Buch (spa), Kun (hun)

Note

Parziali: 5-4 2-1 2-2 2-3 Spettatori 300 circa. Fountoulis ha fallito un rigore nel secondo tempo parato da Tempesti. Usciti per limite di falli Dervisis (G) nel terzo tempo, Gitto e Presciutti nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Grecia 5/9, Italia + 1 rigore, 5/11 + 1 rigore.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Pallanuoto Italia

gianluca.bruno@olimpiazzurra.com

Foto: Renzo Brico

Lascia un commento

Top