Giochi Europei Baku 2015 | Presto il sambo ai World Games?

Sambo-Ivana-Jandric.jpg

Sport relativamente di nicchia rispetto alle arti marziali più praticate, il sambo è salito alla ribalta nel 2013, quando fu inserito a sorpresa nel programma delle Universiadi di Kazan’. Il comitato organizzatore russo, infatti, sfruttò l’occasione di poter “invitare” delle discipline a sua scelta, aggiungendo nel calendario della manifestazione questo sport di combattimento nato in Unione Sovietica da un mix di judo, lotta, jujitsu ed altre arti marziali.

Dopo il buon successo delle Universiadi, si pensava che il sambo fosse destinato a morire come una stella cadente, e invece quest’anno è arrivata l’ammissione all’interno dei primi Giochi Europei, anche in questo caso grazie alla collaborazione degli organizzatori azeri, in un Paese dove la tradizione sportiva è appunto legata a quella dell’epopea sovietica. Anche in questo caso, il sambo ha incuriosito i tanti che non lo conoscevano a fondo, mentre i praticanti e gli appassionati storici si sono rallegrati di poter godere di una nuova vetrina così prestigiosa.

L’ascesa del sambo, poi, non sembra essere finita qui: Prossimamente, infatti, questo sport dovrebbe essere riconosciuto ufficialmente del Comitato Olimpico Internazionale, fatto che aprirebbe le porte ad un possibile inserimento nel programma dei World Games, la competizione multisportiva che riunisce le principali discipline non olimpiche. Difficile l’ingresso già nel 2017, quando i Giochi Mondiali si terranno nella polacca Wrocław, mentre è più probabile che ciò avvenga in ottica Birmingham 2021. Da notare, tra l’altro, che le sorti del sambo potrebbero essere strettamente legate a quelle del karate, visto che una possibile ammissione del karate alle Olimpiadi di Tokyo 2020 libererebbe automaticamente un posto nel programma dei World Games, e l’ideale sarebbe sostituire uno sport di combattimento con un altro facente parte della stessa famiglia.

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top