Calcio femminile, Mondiali Canada 2015: l’eterna sfida tra Stati Uniti e Giappone

BC_Place_20111.jpg

Siamo alla vigilia dell’ultimo atto del Mondiali di calcio femminile in Canada e il confronto tra Giappone e Stati Uniti assume tutti i crismi dell’eterna sfida tra due rappresentative che stanno caratterizzando le più importanti competizioni internazionali.

E’ dal 2011 che tutto ebbe inizio, con il successo in finale delle giapponesi nel Campionati del mondo in Germania, in un epilogo ai calci di rigore che premiò la maggiore freddezza delle orientali, quando i tempi regolamentari+ extra-time si erano chiusi sul 2-2.

 

Una squadra solidissima quella nipponica in cui tutte le giocatrici sono importanti e collaborano per la costruzione del giocoAya Miyama è sicuramente uno dei riferimenti nella compagine orientale ma quello che ha impressionato, nei match cui abbiamo assistito, è la grande determinazione, stando sempre psicologicamente in partita. I confronti contro l’Australia e l’Inghilterra non sono stati match semplici per le ragazze allenate da Norio Sasaki e le vittorie in “Zona Cesarini” dimostrano queste qualità oltre a un po’ di fortuna, come nella semifinale con le inglesi, che aiuta sempre.

Per quanto concerne gli Usa, la rivincita già c’è stata ai Giochi Olimpici di Londra in cui fu eccezionale Carli Lloyd, autentica trascinatrice della compagine americana, che con una doppietta regalò l’oro olimpico agli States nello scenario di magico di Wembley. A 3 anni di distanza, la rappresentativa americana non è molto cambiata ed è sempre la Lloyd ad essere tra le giocatrici determinanti, come la partita contro la Germania ha dimostrato: un penalty realizzato e uno splendido assist per la O’Hara sono valsi la finale mondiale per la seconda volta consecutiva e il terzo incontro con le nipponiche.

Sulla carta, quindi, una partita decisamente equilibrata tra due squadre che fanno della fase difensiva la loro arma con gli Stati Uniti con un solo goal subito, fino ad ora, mentre il Giappone 3 con gli estremi difensori Solo e Kaihori leader della difesa.  Non resta allora che metterci comodi e goderci lo show dell’ultimo atto che si disputerà al BC Place Stadium di Vancouver alle ore 16:00 locali (ore 01:00 italiana). Ricordiamo che nella giornata odierna si disputerà la “finalina” per il terzo e quarto posto tra la Germania e l’Inghilterra alle ore 14:00 locali (ore 22:00 italiana) al Commonwealth Stadium di Edmonton.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Immagine: Wikipedia

Twitter: @Giandomatrix

Lascia un commento

Top