Giro d’Italia 2015, diciottesima tappa Melide-Verbania: spazio per ribaltare la classifica

giro2015-altimetria-18-800x6851.jpg

Sarà una tappa particolarmente mossa e con un arrivo interessante la diciottesima frazione del Giro d’Italia 2015. Il percorso di 170 km si estende da Melide a Verbania.

La prima parte del percorso nel varesotto non presenta difficoltà altimetriche passando per Varese e poi puntando verso l’estremità meridionale del lago Maggiore. Saranno circa 130 km di pianura prima di arrivare a Cannero Riviera dove inizia la prima e unica salita di giornata che farà infiammare la corsa.

La salita del Monte Ologno è dura e continua, 10 km al 9% di media. Dopo il paese di Trarego, poco oltre metà salita, la strada si fa ancora più stretta e tortuosa fino allo scollinamento di Monte Ologno a 35 km dall’arrivo. Ma le difficoltà non sono finite: anche la discesa è stretta e tecnica, senza contare un altro duro tratto di salita di un paio di km che porta a Piancavallo. Da qui ci si butta in un altro tratto di discesa con curve veloci e tornanti, un altro tratto impegnativo prima di trovare un altro dentello nel paese di Premeno. Da qui la strada scende senza più grandi insidie per gli ultimi 15 km verso il traguardo di Verbania.

Non è certo un tappone, ma il finale è piuttosto tecnico e potrebbe creare selezione. La salita è impegnativa, così come la successiva rampa verso Piancavallo e la discesa tecnica. Un attacco in salita di un corridore importante potrebbe portarlo fino al traguardo dal momento che da Cannero Riviera non ci sarà più pianura fino agli ultimi 5 km.

Sicuramente la stanchezza si farà sentire e c’è curiosità per vedere se lo spagnolo dell’Astana Mikel Landa proverà ad attaccare Alberto Contador per cercare di riaprire un Giro che sembra ormai nelle mani del capitano della Tinkoff-Saxo. Prevediamo che Fabio Aru dovrà stringere ancora i denti per rimanere aggrappato ai due che lo precedono nella generale. Ci proverà sicuramente Trofimov, tra i più attivi in salita, ma ci aspettiamo qualche mossa anche da Visconti, Cunego e Formolo per i colori azzurri.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

nicolo.persico@oasport.it

Twitter: @nvpersie7

Facebook: nvpersie7

Lascia un commento

Top