Giro d’Italia 2015: Kiryienka si aggiudica la cronometro. Contador vola in Maglia Rosa

kiryienka1.jpg

La tappa più temuta da molti dei contendenti al Trofeo Senza Fine. Il Giro d’Italia 2015 ha preso una piega molto più rilevante dopo la cronometro odierna partita da Treviso e arrivata a Valdobbiadene: Alberto Contador ora è davvero il Padrone di questa Corsa Rosa. Il re del Prosecco invece è il bielorusso Vasili Kiryienka: li corridore del Team Sky si conferma sempre più completo e si aggiudica la sua terza tappa al Giro, dopo due fughe da lontano, arriva una cronometro.

Pioggia, vento e cronometro che scorre: le maggiori insidie odierne. Una sfida per la classifica generale che non è mai stata emozionante: Alberto Contador ha guadagnato su tutti sin dalle prime pedalate, dimostrando le sue grandissime doti a cronometro. La resa di Richie Porte e Rigoberto Uran è stata clamorosa: i due grandissimi favoriti per la prova odierna hanno preso minuti su minuti rispetto al loro rivale. Fabio Aru in Maglia Rosa ha provato a contenere i danni, ma le sue speranze sono durate poco: Il Pistolero ha subito preso spazio sul sardo. Pedalata fluidissima quella del 32enne madrileno che ha tenuto in pianura, per poi sfoderare i suoi cavalli in salita.

Contador si piazza al terzo posto nella classifica parziale, sfiorando il successo, ma vola in Maglia Rosa, con oltre due minuti di vantaggio sul primo dei rivali, Fabio Aru. Da sottolineare il secondo posto odierno di Luis Leon Sanchez, spagnolo dell’Astana. Migliori degli azzurri Fabio Felline, ottavo.

Questa la classifica odierna:

1. Kiryienka (Sky) 1:17’52”
2. Luis León Sánchez (Astana) a 12″
3. Contador (Tinkoff) a 14″
4. Gretsch (AG2R) a 23″
5. Kruijswijk (LottoNL) a 1’09”
6. Kangert (Astana) a 1’17”
7. Van den Broeck (Lotto-Soudal) a 1’25”
8. Felline (Trek) a 1’26”
9. Ludvigsson (Giant) a 1’27”
10. Durbridge (Orica) a 1’36”

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Lascia un commento

Top