Ginnastica, Serie A – Brixia 13 Campionesse d’Italia! Brillano Busato, Fasana, Ferlito e vince Ugrin

Brixia-Brescia-ginnastica.jpg

La Brixia Brescia è Campionessa d’Italia per la tredicesima volta nella sua storia. Le Leonesse non hanno problemi a conquistare anche la quarta tappa della Serie A 2015 di ginnastica artistica e realizzano il poker stagionale dopo i domini di Ancona, Milano e Firenze. A Rimini le ragazze di Folco Donati alzano le braccia al cielo con 167.650 punti, sfruttando un turn-over davvero importante che però non ha impedito loro di trionfare con un punto di vantaggio sull’immediata inseguitrice (Artistica 81 di Trieste con 166.700, è lo scarto più piccolo della stagione). Il club bresciano diventa così la società più titolata del nostro Paese, scavalcando la Gal Lissone in cima all’albo d’oro federale (brianzole ferme a 12 scudetti).

Meravigliosa Sofia Busato. Al rientro dall’infortunio, la comasca ha piazzato un doppio avvitamento da urlo al volteggio: 15.200 (due decimi di bonus), è il miglior risultato stagionale per un’atleta italiana!

Erika Fasana, rientrata dai quarti posti degli Europei, si è risparmiata: per lei, però, un corpo libero di lusso anche senza Chusovitina e Tsukahara avvitato (non ce n’era alcun bisogno) che le vale 14.500 (5.7). La 19enne ha scelto anche di eseguire l’esercizio alle parallele (14.150, 5.7).

Martina Rizzelli prosegue il suo ottimo momento, confermato dal 14.550 alle parallele asimmetriche (6.0 ancora per le difficoltà, ormai davvero consolidate) con cui vince l’attrezzo. Positivo anche il doppio avvitamento al volteggio (14.800) e la prova alla trave (12.800), ma decide di risparmiarsi al quadrato non lottando così fino in fondo per la vittoria del concorso generale che era alla sua portata.

Vanessa Ferrari ha sostenuto le compagne da bordo pedana, a riposo dopo gli Europei e in recupero da mononucleosi e problemini fisici. Nuova occasione per Giorgia Villa (13.500, 13.600, 13.400, 13.900), in campo anche Francesca Noemi Linari e Lavinia Marongiu: questa è la grandissima formazione della squadra più forte del nostro Paese.

 

Il secondo posto di giornata è dell’Artistica 81 di Trieste (166.700) che strappa così anche il secondo posto complessivo in campionato. Le ragazze di Diego Pecar non sono mai scese dal podio in questa stagione e hanno meritato ampiamente il risultato.

Grande prestazione di giornata di Tea Ugrin che, ufficializzata la sua partecipazione ai Giochi Olimpici Europei, ha conquistato il concorso generale individuale. La Campionessa Italiana Assoluta 2013, capace di conquistare il titolo da junior, torna a primeggiare entro i nostri confini proprio come non riusciva a fare da quell’impresa. Il 2014 è stato difficile per lei, ma ora è rientrata alla grande dall’operazione. Tea Ugrin si è imposta con un complessivo 56.500 (comprensivo di bonus): 14.350 alle parallele, 14.200 alla trave, 14.150 al volteggio, 13.800 al corpo libero.

Con lei sul podio l’eterna Federica Macrì che non molla un colpo. Giorgia Campana è tornata sui quattro attrezzi e ha piazzato una staffilata di grande rilievo alla trave (14.650): la rivedremo ai Giochi Olimpici Europei, per lei che ha già partecipato alle Olimpiadi di Londra 2012. Quartetto completato da Elisabetta Bobul e Jodie Padovan.

 

Il podio di Rimini e del campionato è completato dalla Gal Lissone (165.000). Le brianzole si sono rese protagoniste di una trave davvero da urlo: 15.100 per la rumena Crisan (top assoluto di giornata, entrata tra le migliori prestazioni mondiali stagionali), 14.900 per Carlotta Ferlito, 14.050 per Elisa Meneghini.

Grande gara per Carlotta Ferlito. Già detto del suo esercizio sui 10cm (6.2 le difficoltà), ha poi completato la prova con 14.000 al corpo libero, 13.350 alle parallele e 13.400 al volteggio con un avvitamento e mezzo. La siciliana è così terza nel concorso generale individuale (55.650), un decimo alle spalle di Elisa Meneghini.

La Campionessa Italiana in carica si è resa protagonista di una bella gara sul giro completo: 14.300 al volteggio, 14.050 al corpo libero, 14.050 alla trave, 13.350 alle parallele asimmetriche.

 

Alla Golden League, oltre alle tre squadre sul podio, si qualifica anche la Giglio Montevarchi. Le toscane, prive dell’infortunata Lara Mori, concludono la prova odierna all’ottavo posto (152.550) e chiudono con lo stesso numero di punti speciali della Forza e Virtù. Il pari merito viene sciolto dalla somma dei punti “tradizionali” maturati nelle quattro tappe: le ragazze di Stefania Bucci ne conservano un paio sulle piemontesi e volano alla kermesse pre-Mondiali.

Squadra tutta sulle spalle di Alessia Leolini, convocata ufficialmente per i Giochi Olimpici Europei: 13.25 al corpo libero, 13.0 alle parallele, 13.35 alla trave, 14.3 al volteggio.

Non basta così il quinto posto odierno di Novi Ligure (154.500) con Arianna Rocca che riporta in gara il doppio avvitamento al volteggio dopo la super prova di Jesolo che l’aveva avvicinata agli Europei ma questa volta cade in fase d’atterraggio.

 

La Pro Lissone, nonostante un’infinita di ostacoli e di infortuni, è bravissima a conquistare il quarto posto parziale (155.700). Enus Mariani ha scelto di salire solo sulle parallele asimmetriche, decidendo giustamente di non forzare l’impegno su tutti i quattro attrezzi: l’atleta e la sua società avevano poco da chiedere da questa tappa. Sugli staggi non porta (giustamente) l’esercizio migliore che ha a disposizione, rinunciando anche all’uscita (come già successo a Jesolo). Per la Campionessa d’Europa 2012 tra le juniores un complessivo 13.500. L’intenzione di metà primavera era anche quella di poter andare ai Giochi Olimpici Europei, ma ora l’obiettivo è puntato sui Mondiali di Glasgow.

 

Grandissimo sesto posto per la Gymnasium Treviso (154.000) che così si salva a discapito della Juventus Nova Melzo (undicesima, 151.100) e Ginnastica Romana (dodicesima, 148.150): per lombarde e laziali ci sarà la Serie A2 il prossimo anno (verranno sostitute da WSA e Polisportiva Casellina).

Settima la Fratellanza Savonese (153.900), nona la Olos Gym 2000 Roma (151.450), decima l’Estate 83 Lograto (151.350).

 

Articoli correlati:

Serie A – Brixia 13 Campionesse d’Italia! Brillano Busato, Fasana e Ferlito, vince Ugrin

Serie A – Pro Carate Campione d’Italia! Festa Cassina e Morandi, primo scudetto storico

Serie A – Tutti i podi individuali di giornata a Rimini: le migliori sono state…

Lascia un commento

Top