Seguici su

BMX

BMX Racing, c’è anche l’Italia alle Olimpiadi! L’UCI concede un pass per la gara maschile

Pubblicato

il

BMX / Valerio Pagni

L’Italia amplia la sua spedizione olimpica. A Parigi il tricolore verrà rappresentato anche nel BMX Racing: l’Unione Ciclistica Internazionale ha pubblicato la lista dei Comitati Olimpici che hanno qualificato atleti e gli azzurri hanno conquistato il posto in ambito maschile nonostante le annate condizionate dagli infortuni di Marco Radaelli e Martti Sciortino.

A venire incontro all’Italia sono i risultati grazie ai risultati delle prove di Coppa del Mondo, Coppa Euiropa, ai Campionati Europei di Verona e ai Mondiali dello scorso anno. La delegazione azzurra sarà così presente per la quarta volta da quando la disciplina è approdata alle Olimpiadi.

Nelle prime due edizioni, Pechino 2008 e Londra 2012, il rappresentante fu Manuel de Vecchi, arrivando in semifinale nella prima occasione e chiudendo ai quarti in Inghilterra. Dopo l’assenza dai ranghi a Rio 2016, fu Giacomo Fantoni a volare in Giappone, fermandosi anche lui ai quarti. Ricordiamo che il pass conquistato non è nominativo e potrà essere scelto dalla FCI.

Saranno così 24 i ciclisti che partiranno per Parigi: 7 su strada (3 uomini e 4 donne), 12 su pista (4 uomini, 6 donne, 2 riserve), 4 nel Mountain Bike (2 uomini e 2 donne) e uno nel BMX Racing.